Attacco terroristico a Londra: 4 morti

Londra nel terrore a 12 anni dall’attentato nella metro ed esattamente un anno dopo gli attentati all’aeroporto e alla metropolitana di Bruxelles

Almeno 3 morti e 20 feriti, più il killer che è  stato ucciso dagli agenti davanti a  Westminster Palace. Questo il bilancio provvisorio dell’attacco  “terroristico” di oggi pomeriggio a Londra.

Un uomo a bordo di un Suv  ha percorso a folle velocita’ il Westminster Bridge che conduce verso il Parlamento e ha investito decine di persone. Poi e’ sceso dall’auto e si e’ avventato contro gli agenti di sicurezza in servizio all’esterno della Camera dei Comuni. Un poliziotto e’ stato accoltellato con un colpo alla testa ed e’ morto in ospedale dove era stato ricoverato. Oltre all’agente e’ morta una donna, investita sul ponte, mentre non si conosce ancora l’identita’ della terza vittima. In totale risultano altre tre agenti feriti “in condizioni gravissime” e almeno 10 civili, curati dal servizio ambulanze londinese sul vicino Westminster Bridge.

Tra i feriti anche tre studenti di un liceo francese in gita scolastica nella capitale britannica. Scotland Yard ha specificato che l’uomo ha agito da solo.

Non c’è ancora nessuna rivendicazione.

L’attentatore, a quanto pare, sarebbe Trevor Brooks, noto come Abu Izzadeen. A riferirlo è al Arabiya, la britannica Channel 4 e The Indipendent, ma al momento non c’è alcuna conferma ufficiale. L’uomo, portavoce degli estremisti islamici in Gran Bretagna e considerato un “predicatore d’odio”, era noto all’intelligence britannica sin dal 2006.

L’attacco fa ripiombare Londra nel terrore: 12 anni fa l’attacco nel metrò di Londra: era il 7 luglio del 2005, quando diversi attacchi bomba colpivano autobus e metropolitana londinesi, i primi attacchi kamikaze di estremisti islamici nell’Europa occidentale. Morirono 56 persone.

Un anno fa gli attentati all’aeroporto e alla metropolitana di Bruxelles: 32 morti.

Rispondi