Time Sicilia

L’economia USA vola facendo l’esatto contrario di quello che si fa nell’Unione Europea

Se la BCE ha puntato sulla deflazione, gli USA stampano Dollari a più non posso. Così, mentre negli Stati Uniti l’immissione di moneta produce, keynesianamente, economia reale (Pil al 4,1%!, aumento dei consumi e aumento dell’occupazione), l’Europa dell’euro sembra malthussianamente condannata al tramonto. Ma è bene non far sapere nulla. Da qui la battaglia della UE per evitare che la RAI finisca ai ‘populisti’…

Specie invasive: prima le importiamo, poi le eradichiamo

In un modo o nell’altro arrivano. Anche per l’assenza di azioni preventive che dovrebbero vietare le importazioni di animali o vegetali che poi diventano “invasori”. Il problema sta nel fatto che le popolazioni di tali specie, fuori dal proprio ambiente naturale, non sono più limitate dai predatori e per questo, con il loro proliferare, rischiano di danneggiare flora e fauna autoctone

Ma a che serve oggi la Nato? All’imperialismo americano

La richiesta di Donald Trump è stata precisa: i Paesi aderenti alla Nato debbono contribuire alle spese della difesa comune con il 4 per cento del loro prodotto lordo, il che per l’Italia significa aumentare il contributo Nato da 20 a 60 miliardi di euro. L’aumento del contributo al 2 per cento risaliva ad un accordo precedente (con Barak Obama) quindi era già preventivato

Grande esodo dall’Africa verso l’Europa e “l’inferno” della UE: Bettino Craxi aveva previsto tutto

Sul giornale on line ‘Scenari economici’ va un interessantissimo video che raccoglie alcuni interventi di Bettino Craxi. Sono discorsi e interviste che il leader socialista ha rilasciato negli anni ’80 del secolo passato e negli anni ’90, quando viveva da esule ad Hammamet, in Tunisia. Colpisce la capacità di questo grande uomo politico di anticipare gli eventi