Best in Sicily: lunedì a Palermo i premi a 19 aziende. Arriva anche Farinetti
Enogastronomia

Best in Sicily: lunedì a Palermo i premi a 19 aziende. Arriva anche Farinetti


Antonella Sferrazza

Centocinquanta aziende premiate in dieci anni, che rappresentano il fiore all’occhiello del mondo dell’enogastronomia, dell’agroalimentare e dell’ospitalità in Sicilia. Quest’anno si celebrano i dieci anni di Best in Sicily, il premio ideato dal quotidiano online Cronache di Gusto rivolto alle eccellenze siciliane. E per festeggiare il decennale- si legge in una nota- quest’anno la cerimonia di premiazione delle 19 realtà premiate si svolgerà al Teatro Massimo di Palermo. L’appuntamento è per lunedì alle ore 17.30, con ospiti illustri del calibro del patron di Eataly Oscar Farinetti e dello scrittore vincitore del Premio Strega Francesco Piccolo.

Farinetti (nella foto), in una recente intervista, ha affermato che sta pensando di aprire una sede del suo food store (che che quest’anno celebra il suo decimo compleanno) in Sicilia, a Catania in particolare.
“La decima edizione di Best in Sicily è la sintesi di un lavoro costante e qualificato per stanare il meglio che la Sicilia produce nel campo del gusto e dell’ospitalità e la scelta del Teatro Massimo, uno dei luoghi più belli della Sicilia, non è casuale – commenta il direttore di Cronache di Gusto Fabrizio Carrera – in due lustri abbiamo premiato quasi 150 protagonisti scrupolosi, appassionati, orgogliosi e ottimisti. E abbiamo sfatato il luogo comune che nessuno è profeta in patria, per noi i profeti ci sono e vanno sostenuti, aiutati e difesi. C’è una Sicilia buona e bella che può e deve emergere. E noi siamo pronti ad accoglierla con il premio Best in Sicily e con il lavoro quotidiano del nostro giornale online cronachedigusto.it. Grazie all’enogastronomia e all’ospitalità una Sicilia migliore è possibile”.

Secondo il rapporto Svimez, nel 2016 la Sicilia è stata la prima regione del Mezzogiorno per crescita e prima in Italia per sviluppo nel settore agricolo.

“I ‘Nuovi Mille’ dell’agroalimentare siciliano sconfiggeranno la retorica del lamento – dice l’assessore regionale all’Agricoltura Antonello Cracolici – le nostre aziende che continuano a investire in qualità e innovazione stanno dando un contributo straordinario al riscatto economico della Sicilia”.
“Negli ultimi anni le eccellenze del Made in Sicily hanno conquistato i mercati di tutto il mondo, sconfessando i pregiudizi che per troppo tempo ci hanno relegati nel limbo di una realtà dipinta sugli stereotipi che noi stessi ci siamo costruiti – continua Cracolici – la Sicilia è migliore di come la raccontiamo, esportiamo sapori, qualità e bellezza. Il successo registrato dalle nostre imprese agricole ci ha anche indicato la rotta di un nuovo modello di sviluppo che vede nell’agricoltura e nel turismo, nel legame tra terra, mare, prodotto e territorio, gli asset strategici della nostra economia.”

27 gennaio 2017

Autore

AntonellaSferrazza


Rispondi

Seguici su Twitter
Chi Siamo

Giornale online diretto
da Giulio Ambrosetti

vice direttore
Antonella Sferrazza

timesicilia@gmail.com

Powered by GianBo