CINEMA/ Maria Maddalena e il bisogno di una nuova spiritualità
Cultura, In Evidenza

CINEMA/ Maria Maddalena e il bisogno di una nuova spiritualità


Time Sicilia

“Maria Maddalena” di Garth Davis, con Rooney Mara, Joaquin Phoenix, Chiwetel Ejiofor, Ariane Labed e Tahar Rahim. E’ un ritratto autentico e umano di una delle più enigmatiche figure spirituali della storia dell’uomo. Dopo tanti film incentrati su Gesù di Nazareth, che relegavano Maria Maddalena a figura di secondo piano, questo film punta i riflettori su una donna che…

di Lorenzo Ambrosetti

In visione al Cinema Metropolitan di Palermo, Maria Maddalena, un film che narra le vicende che portarono Cristo alla predicazione a poi al martirio.

E’ un film che innanzitutto rivaluta il ruolo delle donne nella società di allora spesso sottomesse alla autorità della figura maschile. Ma in tal senso il film diventa attuale anche oggi dove assistiamo ai continui femminicidi che niente altro sono che una forma velata, ma spesso anche palese, di dimostrare il possesso e il dominio dell’uomo sulla donna.

Che cosa è il femminicidio se non la dimostrazione di una superiore forza fisica rispetto alla donna? Si può dire che gli uomini oggi non accettino la completa emancipazione delle donne e ne contestino apertamente il ruolo acquisito, dopo dure lotte, nella società.

Il film è un lungo racconto sull’esigenza – poco avvertita nella società di oggi – contemplata come società dei consumi e dei divertimenti, in cui anche i padri si divertono coi figli e perdono completamente autorevolezza, confondendosi con loro, di una nuova e più sentita spiritualità.

Il bisogno di vita contemplativa emerge con chiarezza nella narrazione del film che, in tal senso, costituisce anche una critica alla velocità con cui, nel mondo di oggi, completamente globalizzato, ci si scambino le informazioni, spesso in modo virtuale e impersonale.

Infine il film lancia un monito importante sul bisogno di fratellanza tra gli uomini, e sul bisogno di nuovi e diversi ideali che servano a conformare un modello nuovo e diverso di società.

Foto tratta da deejay.it

23 marzo 2018

Autore

TimeSicilia


Rispondi

Seguici su Twitter
Chi Siamo

Giornale online diretto
da Giulio Ambrosetti

vice direttore
Antonella Sferrazza

timesicilia@gmail.com

Powered by GianBo