Compagnia aerea siciliana, il governo Musumeci “teme di disturbare qualcuno o manovre di Palazzo”?

A lanciare l’interrogativo, pesante come un macigno, è Franco Calderone, leader siciliano del Movimento per l’Equità territoriale

A lanciare l’interrogativo, pesante come un macigno, è Franco Calderone, leader siciliano del Movimento per l’Equità territoriale

“Che fine ha fatto il progetto della compagnia aerea siciliana? Come mai la Regione sta perdendo così tanto tempo su una iniziativa attesissima dai siciliani stanchi di essere spennati dalla compagnie aeree italiane e internazionali”? A lanciare l’interrogativo, pesante come un macigno, è Franco Calderone, leader siciliano del Movimento 24 Agosto per l’equità territoriale, fondato dallo scrittore e giornalista, Pino Aprile. Che punta i riflettori sull’annunciato progetto regionale di creare una compagnia , a partecipazione pubblica, che possa porre fine alla ingiustizia subita dai siciliani che per muoversi da o per la loro terra devono pagare prezzi esorbitanti, spesso, come fossero voli intercontinentali. Cosa, peraltro, che, va da sé, danneggia anche il turismo.

“Vorremmo capire – prosegue Calderone- cosa sta succedendo nella stanze segrete del Palazzo. A parole, siamo tutti d’accordo nel dire che l’insularità non può essere una punizione per i siciliani e che una nostra compagnia aerea sarebbe indispensabile, ma nei fatti qualcosa non sta andando nella direzione giusta. Qual è il problema? Non vorremmo che ad ostacolare questo progetto fossero interessi che nulla hanno a che fare con quelli dei siciliani. D’altronde,- osserva il leader siciliano del Movimento per l’equità territoriale-  la recente storia della Regione siciliana siciliana, vedi ad esempio l’inchiesta sul sistema Montante o quella sui trasporti marittimi, o, ancora, le trame oscure sui progetti di vendita degli aeroporti, è piena di casi in cui interessi privati, anche di politici, hanno tentato, a volte riuscendoci, di sopraffare gli interessi pubblici. E’ questo il caso”?

READ  Crisi dell'editoria, Navarra: "Il Governo Musumeci sa che significa 'urgente'"?

“Noi speriamo di no. Noi speriamo che il governo Musumeci – conclude Calderone- non abbia ereditato tristi e dannose pratiche dai governi precedenti. Speriamo anche che non sia vero quanto sostenuto dalle malelingue, e cioè che questo governo non voglia disturbare, con una compagnia aerea siciliana, le lobby nazionali e internazionali dei voli che perderebbero una importante platea da spennare. Noi non vogliamo crederci, perché se così fosse, saremmo dinnanzi ad un governo che pugnala i siciliani alle spalle. Insomma, non ci sarebbe nulla di nuovo sotto il cielo siciliano. Anzi”.

1 thought on “Compagnia aerea siciliana, il governo Musumeci “teme di disturbare qualcuno o manovre di Palazzo”?

Rispondi

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com