Dalla Sicilia a Bruxelles per la Catalogna: solidarietà ma non solo…

“Il 7 dicembre a Bruxelles aderiamo alla manifestazione internazionale per l’autodeterminazione del popolo catalano”: è quanto si legge in un comunicato congiunto di TerraeLiberazione e dell’associazione Sicilia- Catalunya. Una adesione che non è solo un atto di solidarietà, ma anche un modo per protestare contro questa Europa

“Il  7 dicembre a  Bruxelles aderiamo alla manifestazione internazionale per l’autodeterminazione del popolo catalano”:  è quanto si legge in un comunicato congiunto di TerraeLiberazione e dell’associazione Sicilia- Catalunya. Una adesione che non è solo un atto di solidarietà, ma anche un modo per protestare contro questa Europa:

“La civile sfida catalana pone domande cruciali sull’avvenire della nostra casa comune: l’Europa. Domande che trascendono la stessa questione catalana. Ma quale Europa vogliamo? Una Ue ridotta a maschera di una cupola mafiosa di bankieri usurai & burocrati folli”? Ma quale europa vogliamo? Una palude rissosa di stati-nazione vestfaliani, desueti e sterili: condannati al suicidio storico, ma alleati contro il diritto all’autodeterminazione dei popoli? Una piccola penisola dell’Asia infeudata ai cowboy arroganti, ignoranti e confusi dell’imperialismo anglo-amerikano”?

E ancora, prosegue la nota, “quale Europa vogliamo? Una prigione di popoli omologati e irreggimentati nelle guerre globali prossime venture? Un continente egemonizzato da forze mentali che considerano “porci e parassiti” i popoli del mediterraneo, ‘straccioni irriconoscenti’ i popoli dell’est e ‘nemica’ la Russia? Una ‘kerneuropa’ che bacchetta tutti con le sue “lezioni contabili” vergando pagelle in stile neocoloniale, col suo marco travestito da “euro a due velocità” e le sue Zes! Quella che costruisce un muro sull’acqua contro l’Africa salvo bucarlo con i suoi “bombardieri tricolorati” e i suoi gasdotti, oleodotti, elettrodotti…di saccheggio coloniale energetico? Altro che piano Marshall”!

“Come siciliani coscienti – chiosano TerraeLiberazione e l’associazione Sicilia- Catalunya- rimarchiamo i nostri legami storici col popolo catalano: dalla rivoluzione del vespro 1282, con la nostra regina costanza, fino agli ingegneri siciliani che costruirono i ponti di Barcellona nel trecento e ad Artale Alagona, gran giustiziere e capo degli indipendentisti siciliani… ma tanto la storia siciliana è sconosciuta!. La Sicilia è ‘catalana’, la Catalunya è ‘siciliana’. La lotta per la sovranità  catalana è la nostra lotta”.

READ  Libertà e diritti/ Crisi catalana, Orlando: "Inaccettabile la prigione per gli indipendentisti". Tutto qui?

Visca Catalunya!.

 

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com