Economia

Il disastro del sistema creditizio in Sicilia: l’eurodeputato Ignazio Corrao si rivolge all’Europa

Il parlamentare europeo del Movimento 5 Stelle eletto in Sicilia, Ignazio Corrao, alla fine, è uno dei pochi politici siciliani che si ricorda che la prima ‘infrastruttura’ di cui una Regione ha bisogno è il sistema creditizio. Che nella nostra Isola è stato smantellato ai tempi di Ciampi. L’appello dell’europarlamentare alla Banca Centrale Europea (BCE) e alla Commissione Europea

Ecco otto marche di spaghetti ‘Bio’ che non contengono glifosato

Questa volta diamo una bella notizia: una notizia che i nostri lettori lettori ci chiedono da quando abbiamo iniziato la battaglia per un grano senza contaminanti: “Che pasta dobbiamo mangiare?”. Oggi rispondiamo pubblicando i dati delle analisi disposte da GranoSalus e da I Nuovi Vespri. In questo articolo trovare i nomi delle marche di pasta ‘Bio’ che non contengono glifosato. L’articolo è pubblicato anche su I Nuovi Vespri che in questo momento non si vede per eccesso di lettori – Aggiornamento: le marche di pasta ‘Bio’ senza glifosato sono nove perché ne abbiamo aggiunta una

Tre milioni di pratiche antimafia rischiano di affossare l’agricoltura! Non è che c’entra l’euro?

La domanda è legittima perché l’euro, per l’Italia, diventa ogni giorno sempre meno sostenibile. Nonostante i sacrifici imposti al nostro Paese – complice il Governo Renzi, che è stato al servizio dell’Unione Europea dell’euro – la situazione economica dell’Italia, lungi dal migliorare, peggiora. Da qui la nostra domanda: non è che vogliono sbaraccare l’agricoltura per fare posti ai prodotti agricoli di altri Paesi?

Nadia Spallitta sui conti ballerini del Comune di Palermo: “Ecco perché i giovani emigrano”

Da consigliera comunale Nadia Spallitta ha più volte criticato la gestione contabile del Comune di Palermo. Ora anche gli ispettori del Ministero dell’Economia puntano i riflettori sul bilancio comunale. Un impietoso quadro delle anomalie, dalla gestione del personale ai debiti fuori bilancio, dalle società collegate all’aumento della pressione fiscale

Ultima follia italiana: tutti i precari possono essere stabilizzati, tranne i ricercatori del CNR…

In TV, i governanti, si stracciano le vesti a sostegno della ricerca scientifica. Poi, però, si scopre che, negli ultimi quindici anni, lo Stato ha tagliato l’80% dei fondi per la ricerca scientifica relativa al CNR. Dove i ricercatori precari lavorano solo con i bandi, per lo più europei. Quindi – ciliegina sulla torta – rischiano di essere gli unici precari della pubblica amministrazione a non essere stabilizzati!

Fondi europei in agricoltura: Musumeci farà chiarezza sui ritardi nei pagamenti in Sicilia?

La domanda è legittima perché, stando a indiscrezioni, gli Ispettorati agrari provinciali, su input del nuovo Governo regionale, avrebbero avviato una verifica delle pratiche. Per la cronaca, ci sono ritardi nei pagamenti alle aziende agricole siciliane – comprese quelle che operano nel ‘biologico’ – di due anni! Si tratta di capire se ci sono responsabilità regionali, o se i ritardi dipendono (com’è probabile) in buona parte da Roma