Editoriale

Deutsche Bank (70 mila miliardi di titoli ‘tossici’ in ‘pancia’): se vincerà il No l’Italia dovrà dire addio all’Eurozona. Magari!
Editoriale, Esteri

Deutsche Bank (70 mila miliardi di titoli ‘tossici’ in ‘pancia’): se vincerà il No l’Italia dovrà dire addio all’Eurozona. Magari!


Time Sicilia

A parte il fatto che l’uscita dall’Eurozona, per il nostro Paese, sarebbe la salvezza, a che titolo una banca che ha in ‘pancia’ titoli ‘tossici’ per una cifra astronomica si permette di lanciare ‘sti ricatti balordi? La verità è che i tedeschi dovrebbero tacere, perché in Europa, storicamente, hanno prodotto solo danni, disperazione e altre cose…

La finanza dice Clinton? Io voto Trump…
Editoriale, Esteri

La finanza dice Clinton? Io voto Trump…


Time Sicilia

E’ arrivata pure la proclamazione ufficiale: 276 voti contri i 216 della sfidante. Gli analisti non mancano di sottolineare lo scollamento tra i dettami dell’establishment politico-finanziario e l’elettorato. Proprio come è successo in Gran Bretagna con la Brexit

Cinque Regioni a Statuto speciale senza rappresentanza al Senato: gli alti burocrati del Parlamento, del Quirinale e di Palazzo Chigi sanno qualcosa?
Editoriale, Politica

Cinque Regioni a Statuto speciale senza rappresentanza al Senato: gli alti burocrati del Parlamento, del Quirinale e di Palazzo Chigi sanno qualcosa?


Time Sicilia

I parlamentari e i politici che occupano le alte cariche dello Stato possono sbagliare. Diverso è il discorso per gli altri burocrati di Montecitorio, del Senato, di Palazzo Chigi e del Quirinale. Le Segreteria generali e gli uffici legislativi erano al corrente che si stava approvando una riforma costituzionale che lascia senza senatori Sicilia, Sardegna, Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia e Valle d’Aosta? La domanda non è oziosa, perché i cittadini pagano questi alti burocrati proprio per evitare svarioni legislativi

Referendum del 4 dicembre: l’autogol di Renzi, della Boschi e del PD quando dicono che il voto deve essere sulla riforma e non sul Governo
Editoriale

Referendum del 4 dicembre: l’autogol di Renzi, della Boschi e del PD quando dicono che il voto deve essere sulla riforma e non sul Governo


Giulio Ambrosetti

Senza rendersene conto questi ‘geni’ dimenticano una cosa e ne ammettono un’altra. Dimenticano che le riforme costituzionali sono state volute – impropriamente – dal Governo Renzi (quest’ultimo ha anche detto che si sarebbe dimesso in caso di vittoria dei No). Logico, ora, che la gente pensi a lui. Ma la cosa ancora più grave è l’ammissione di inadeguatezza: Renzi, la Boschi e il PD ammettono che il loro Governo è pessimo: e infatti invitano gl’italiani a non guardare ai disastri che hanno combinato, ma alla ‘riforma’. Ma si rendono conto che stanno denunciando la propria incapacità di governare?

Le influenze della JP Morgan nella riforma costituzionale del Governo Renzi
Editoriale

Le influenze della JP Morgan nella riforma costituzionale del Governo Renzi


C. Alessandro Mauceri

Solo in Italia una banca di affari americana (peraltro tra le responsabili della crisi economica e finanziaria del 2007) poteva ‘consigliare’ come cambiare la Costituzione. Certe ‘raccomandazioni’ sarebbero state presentate anche alla Spagna, alla Germania e alla Francia. Ma sono state rispedite al mittente. Da noi, invece, sono diventare la ‘riforma costituzionale’ approvata dal Parlamento di ‘nominati’. I punti in comune con il progetto di Licio Gelli e della sua P2

Gli scontri a Palermo: gli esponenti delle forze dell’ordine dovrebbero protestare assieme agli studenti!
Editoriale

Gli scontri a Palermo: gli esponenti delle forze dell’ordine dovrebbero protestare assieme agli studenti!


Giulio Ambrosetti

Qualcuno, per difendere ciò che è indifendibile, tira fuori – non conoscendo i fatti – il poeta Pasolini che, nel 1968, difendeva i poliziotti figli del proletariato contro i giovani sessantottini figli della buona borghesia. Oggi lo scenario è diverso. Perché, soprattutto in Sicilia, i diritti degli studenti e i diritti degli uomini delle forze dell’ordine sono calpestati in egual misura dal Governo. Uomini delle forze dell’ordine e studenti dovrebbero protestare insieme contro il Governo Renzi. Altro che manganellate ai ragazzi!

1 14 15 16 17 18 21
Seguici su Twitter
Chi Siamo

Giornale online diretto
da Giulio Ambrosetti

vice direttore
Antonella Sferrazza

timesicilia@gmail.com

Powered by GianBo