Elezioni per l’assistenza integrativa ai lavoratori bancari UniCredit Group: la FABI siciliana fa il pieno

Successo dell’organizzazione sindacale della Sicilia alle elezioni nazionali di Uni.C.A., il sistema di assistenza integrativa dei dipendenti del gruppo bancario UniCredit. Tre gli esponenti della FABI eletti. La soddisfazione del coordinatore della FABI siciliana, Carmelo Raffa

Successo dell’organizzazione sindacale della Sicilia alle elezioni nazionali di Uni.C.A., il sistema di assistenza integrativa dei dipendenti del gruppo bancario UniCredit. Tre gli esponenti della FABI eletti. La soddisfazione del coordinatore della FABI siciliana, Carmelo Raffa

Dai risultati ufficiali delle elezioni per i rappresentanti di Uni.C.A. si evince chiaramente il successo delle principali organizzazioni sindacali presenti in UniCredit Group: FABI – FIRST/CISL – FISAC/CGIL e UILCA/UIL.

In particolare, si denota particolarmente il successo dei candidati della FABI – FEDERAZIONE AUTONOMA BANCARI ITALIANI che rappresenta il sindacato maggiormente rappresentativo anche in Unicredit.

Ma che cos’è e di cosa si occupa Uni.C.A.? Lo leggiamo nell’apposito profilo sul sito della Società:

“L’idea della costituzione di un sistema di assistenza sanitaria integrativa, a valenza generale, scaturisce dal Protocollo per la realizzazione del Progetto S3 del 18 giugno 2002, siglato tra le aziende e le OO.SS. del Gruppo UniCredit.

In data 23 ottobre 2006 le Parti firmano i Verbali che portano alla definizione dello Statuto e del Regolamento.

Uni.C.A. nasce dunque, il 15 novembre 2006, come Associazione ai sensi degli art. 36 e segg. del Codice Civile, senza fini di lucro, che si ispira a principi solidaristici e mutualistici, con lo scopo di garantire e gestire, con finalità esclusivamente assistenziali, ai propri iscritti a ai loro familiari, forme di assistenza sanitaria anche integrative delle prestazioni del SSN.

Il primo gennaio 2007 inizia l’attività di Uni.C.A.

Nel Protocollo 3 agosto 2007 e negli Accordi di Gruppo del 27 e 28 settembre 2007 Uni.C.A è concordemente individuata quale “veicolo” per le coperture assistenziali a valenza generale per tutta la popolazione con contrattualistica italiana del nuovo Gruppo (comprendente anche la popolazione proveniente dal Gruppo Capitalia).

Uni.C.A. è oggi una grande realtà nel panorama nazionale dell’assistenza sanitaria integrativa”.

Se il successo è stato della FABI e delle principali sigle si denota una profonda soddisfazione in casa della FABI siciliana. Infatti ai primi posti degli Organismi eletti risultano eletti tre esponenti sicilianidi questa organizzazione sindacale: Antonio Argento, con 5.611 nel Consiglio di amministrazione e Vincenzo Ferraro nei Revisori. C’è da rilevare che il secondo classificato eletto appartiene sempre alla FABI e si chiama Tommaso Cimmino.

Di ciò ne gioisce il leader dell’organizzazione siciliana, Carmelo Raffa “che ringrazia innanzitutto i vertici nazionali e del Coordinamento per aver dato la possibilità che si verificasse questo grande evento e un ringraziamento particolare alle donne e uomini siciliani che, con il loro impegno, hanno contribuito al  pieno successo di tutta la FABI in  Unicredit Group”.

“A tutti i colleghi siciliani che, facendo votare i lavoratori, si sono spesi per questo brillante risultato – conclude Rappa – va il ringraziamento sincero e dagli stessi eletti, con l’augurio reciproco di buon lavoro, in uno scenario complesso ed irto di insidie dove occorreranno nervi saldi, competenza e determinazione per tutelare al meglio i delicati e diffusi interessi coinvolti”.

Infine c’è da rilevare tra gli eletti risulta anche il candidato della UILCA/UIL, Rosario Mingoia.

Rispondi