Forestali della Sicilia: dall’aumento (elettorale) di 80 euro alla sospensione dal lavoro…

Continuano le speculazioni – in verità molto squallide – ai danni dei lavoratori salariati (quindi avventizi o, se preferite, non stabilizzati) del settore forestale della Sicilia. Dopo l’annuncio, a pochi giorni dal voto, di un aumento in busta paga di 80 euro arrivano, invece, le prime sospensioni dal lavoro!

Firefighters of the Portuguese National Republican Guard work to stop a forest fire from reaching the village of Avelar, central Portugal, at sunrise Sunday, June 18 2017. A number of people have been killed in forest fires in central Portugal, many of them trapped in their cars as flames swept over a road Saturday evening. (ANSA/AP Photo/Armando Franca) [CopyrightNotice: Copyright 2017 The Associated Press. All rights reserved.]

Continuano le speculazioni – in verità molto squallide – ai danni dei lavoratori salariati (quindi avventizi o, se preferite, non stabilizzati) del settore forestale della Sicilia. Dopo l’annuncio, a pochi giorni dal voto, di un aumento in busta paga di 80 euro arrivano, invece, le prime sospensioni dal lavoro!

Ricordate? A qualche giorno dal voto il Governo regionale uscente annunciava l’aumento di 80 euro di indennità ai circa 22 mila operai della Forestale della Sicilia. A parte il tempismo – ribadiamo: a qualche giorno dal voto per le elezioni regionali di domenica scorsa! – non possiamo non notare quello che sta succedendo in queste ore.

A quanto si racconta, a Catania e dintorni, un gruppo di operai cosiddetti 78isti (che debbono lavorare, ogni anno, 78 giorni per poter accedere all’indennità di disoccupazione che, detto per inciso, è una miseria) sarebbe stato sospeso dal lavoro.

La notizia è pesante, perché si sta passando dall’annuncio degli 80 euro in più in busta paga alla sospensione dal lavoro. Precisione: non è un licenziamento, ma sospensione dal lavoro: che per chi viene sospeso, però, significa che potrebbe non completare i 78 giorni di lavoro,perdendo, così, l’indennità di disoccupazione.

Non possiamo non stigmatizzare lo squallore dell’attuale politica siciliana: promette a qualche giorno dal voto l’aumento di 80 euro in busta paga e, contemporaneamente, sospende alcuni lavoratori.

Non sappiamo come finirà questa storia. Ma, anche in questo caso, non possiamo non porre due domande.

Prima domanda: è normale annunciare, a pochi giorni dal voto, un aumento retributivo per migliaia di soggetti da parte di un Governo regionale che eroga questi fondi?

Seconda domanda: poiché l’erogazione di questi 80 euro – ammesso che si materializzerà – avverrà a decorrere da gennaio del prossimo anno, è normale che un Governo regionale in uscita annunci – ribadiamo ancora una volta: a pochi giorni dal voto! – un aumento salariale che poi dovrà essere pagato dal Governo regionale successivo?

1 thought on “Forestali della Sicilia: dall’aumento (elettorale) di 80 euro alla sospensione dal lavoro…

  1. Non è la prima volta che si fanno proclami last minute vogliamo certezze i tanti sbandierati 78 giorni sono diventati 68 +cau da qualche anno abbiamo perso la metà dell”indennità chilometrica e parte della DS agricola

Rispondi