Come funzionano a Palermo gli sportelli per il pagamento dei tributi del Comune?

Ce lo chiediamo dopo aver letto il comunicato stampa della consigliera comunale dell’Udc, Sabrina Figuccia. Il dirigente responsabile del Comune che non si è presentato alla riunione della commissione consiliare

Ce lo chiediamo dopo aver letto il comunicato stampa della consigliera comunale dell’Udc, Sabrina Figuccia. Il dirigente responsabile del Comune che non si è presentato alla riunione della commissione consiliare 

Dice in un comunicato Sabrina Figuccia, consigliere comunale di Palermo dell’Udc:

“Oggi in commissione Affari istituzionali (si tratta della commissione consiliare ndr) abbiamo ascoltato l’assessore al personale Gaspare Nicotri in relazione alla razionalizzazione degli sportelli per il pagamento dei tributi del Comune. Pur apprezzando la disponibilità dell’assessore, che ha anche annunciato la volontà di aprire sportelli distaccati in ogni Circoscrizione, non posso non essere critica nei confronti della gestione del personale dell’ufficio tributi”.

“Dall’audizione di oggi sembra emergere infatti che questo ufficio consta di circa 200 dipendenti e che ogni anno ha un carico di lavoro pari a circa 150 mila pratiche. Conti alla mano, si tratterebbe di circa 3 pratiche per ogni dipendente. Se così fosse, considerate le lunghe attese a cui sono costretti ogni giorno i cittadini per esser in regola con gli esosi tributi comunali, ci troveremmo davanti ad una totale incapacità da parte dei dirigenti nel gestire tali uffici”.

“Se consideriamo inoltre che il dirigente comunale preposto, Leonardo Brucato, ha oggi disertato l’incontro in commissione senza alcuna giustificazione, è ancor più legittimo porsi tali quesiti a tutela dei cittadini che forse per qualcuno restano ancora un grande salvadanaio a cui attingere per qualunque evenienza”.

Rispondi