Giusy Savarino: “Il centrodestra deve scegliere con il metodo democratico delle primarie”
Politica, Primo Piano

Giusy Savarino: “Il centrodestra deve scegliere con il metodo democratico delle primarie”


Time Sicilia

La portavoce di #DiventeràBellissima, Giusy Savarino, invita i vertici del centrodestra siciliano a prendere una decisione. Per evitare, aggiunge, che alla Regione si verifichi quello che si è verificato a Palermo, dove il centrodestra è l’unica formazione politica che non ha ancora scelto un candidato a sindaco

“Non è una forzatura immaginare che il prossimo candidato alla presidenza della Regione possa essere scelto con il metodo democratico delle primarie. Non neghiamo per questo le resistenze che possano esserci in alcuni, Berlusconi in primis, ma quello che sta succedendo a Palermo, a tre mesi dalle elezioni, ci conferma la difficoltà a trovare convergenze attorno ad un tavolo e la necessità che le primarie siano celebrate. Solo così si potrà scegliere il candidato più forte che oggi più che mai potrà essere anche il vincente”.

Così parla Giusy Savarino, portavoce di #DiventeràBellissima. Che mette il dito sulla piaga: il fino ad oggi mancato candidato del centrodestra a sindaco di Palermo. Con alcuni esponenti del centrodestra che, ufficialmente, hanno già annunciato il proprio appoggio a Fabrizio Ferrandelli. E con il commissario-coordinatore di Forza Italia in Sicilia, Gianfranco Miccichè, che li smentisce e dice che da quai a qualche giorno il centrodestra avrà il proprio candidato a sindaco.

Per non parlare di altri esponenti di centrodestra che, sottobanco, hanno già ‘chiuso’ un accordo con un altro candidato a sindaco: il primo cittadino uscente, Leoluca Orlando.  

Giusy Savarino cerca di mettere un po’ di ordine nella confusione – e anche nell’indecisione – del centrodestra siciliano. E a proposito delle elezioni regionali ricorda che il leader di #DiventeràBellissima, Nello Musumeci, è già in pista:

“Ripetere errori passati o gli errori di oggi su Palermo città – sottolinea la portavoce di #DiventeràBellissima – dove tutti sono in campo tranne il centrodestra, devono insegnarci qualcosa. In questi mesi è innegabile il mio personale sforzo nel rinsaldare i rapporti all’interno del centrodestra, ho incontrato più volte sia Gianfranco Miccichè che Saverio Romano, ma anche Angelo Attaguile, Gianpiero Cannella, Antonio Triolo, Rino Piscitello, e tanti altri, e tutti insieme abbiamo condiviso il metodo delle primarie, e su una cosa abbiamo sempre concordato, il core business del centrodestra è la sua unità”.

“Lo sforzo che tutti noi siamo chiamati a fare – conclude Giusy Savarino – è uno sforzo di fiducia e lealtà, non solo verso le donne e gli uomini di quest’area politica, ma verso le nostre idee, verso il nostro progetto di speranza per la Sicilia, la nostra gente attende risposte, non vuole altre domande, dubbi e incertezze. Non accetta alibi. È il tempo di scegliere”.

 

8 febbraio 2017

Autore

TimeSicilia


Rispondi

Seguici su Twitter
Chi Siamo

Giornale online diretto
da Giulio Ambrosetti

vice direttore
Antonella Sferrazza

timesicilia@gmail.com

Powered by GianBo