Economia, In Evidenza, Primo Piano

… e gli uffici dell’ENEL di Palermo rimasero senza energia elettrica!


Time Sicilia

La notizia è assurda, ma è vera. A certificarlo è un docente universitario – Marco Trapanese – che si occupa proprio di questi argomenti. parliamo di un professore associato di produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili e professore di macchine elettriche. E’ giustificabile un fatto del genere? Un’istituzione come l’ENEL dovrebbe “avere sistemi di sicurezza che garantiscano la operatività sempre in ogni condizione. Semplicemente sempre, senza se e senza ma”. Intanto…

Può sembrare il paradosso dei paradossi: ma quello che sta succedendo a Palermo, nella sede dell’ENEL di via Marchese di Villabianca, è vero: la sede dell’azienda che distribuisce energia elettrica in tutta la Sicilia, da oltre quattro ore, è senza energia elettrica!

Lo leggiamo sulla pagina facebook di Marco Trapanese, che nella vita insegna all’università: è professore associato di produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili e professore di macchine elettriche.

Scrive Marco Trapanese su facebook (qui il suo post):

“L’ENEL di Via Marchese di Villabianca a Palermo è senza energia elettrica da più di 4 ore. La notizia può far sorridere e un po’, per citare un proverbio siculo, come lo scarparo con le scarpe bucate. Ma è una notizia gravissima, la direzione regionale della società concessionaria della distribuzione dell’energia elettrica in una regione (che per altro è un’isola e questo ha una sua rilevanza tecnica) non può rimanere senza energia elettrica, non lo può rimanere perché dovrebbe essere il fulcro del coordinamento energetico in caso di calamità naturali, di emergenze di sicurezza nazionale, di emergenze sanitarie e di gestione dell’energia”.

“Non lo può rimanere perché un’istituzione e un edificio con quelle responsabilità dovrebbero essere il fulcro della economia della nostra regione. Dovrebbero avere sistemi di sicurezza che garantiscano la operatività sempre in ogni condizione. Semplicemente sempre, senza se e senza ma”.

“Mi chiedo: ma in mano a chi è la politica industriale ed energetica di questa regione e di questo Paese? E’ mai possibile una cosa del genere?”.

Nulla da aggiungere.

Foto tratta da skyscrapercity.com

29 giugno 2017

Autore

TimeSicilia


Rispondi

Seguici su Twitter
Chi Siamo

Giornale online diretto
da Giulio Ambrosetti

vice direttore
Antonella Sferrazza

timesicilia@gmail.com

Powered by GianBo