In Evidenza

Mediterraneo: ai divieti di pesca dei tonni si aggiungono i divieti per il pesce spada
Economia, In Evidenza, Primo Piano

Mediterraneo: ai divieti di pesca dei tonni si aggiungono i divieti per il pesce spada


Time Sicilia

Un articolo pubblicato da un periodico dell’UGL fa il punto della situazione sui nuovi divieti per la pesca del pesce spada che l’ICCAT conta di introdurre a partire dal prossimo anno. Giusto tutelare gli equilibri ecologici del Mare Nostrum. Il nostro dubbio, però, è che i controlli, molto rigidi in Italia, potrebbero non essere tali in altri Paesi. Con riferimento, soprattutto, ai Paesi che si affacciano nel Mediterraneo non facenti parte dell’Unione Europea. Insomma non possiamo escludere speculazioni ai danno dei pescatori italiani

L’arresto di Giuseppe Arnone: le precisazioni della Procura della Repubblica di Agrigento
In Evidenza, News

L’arresto di Giuseppe Arnone: le precisazioni della Procura della Repubblica di Agrigento


Time Sicilia

Dopo che, nella vicenda dell’arresto di Giuseppe Arnone è emersa la presenza di una transazione tra lo stesso Arnone e l’avvocato Francesca Picone, i magistrati precisano che la stessa transazione sarebbe stata “artatamente” predisposta dallo stesso avvocato Arnone, che avrebbe agito “senza espresso mandato della parte rappresentata”

Gli ‘ascari’ del PD commemorano il leader socialista siciliano Salvatore ‘Totò’ Lauricella: e scoppia il putiferio!
In Evidenza, Politica

Gli ‘ascari’ del PD commemorano il leader socialista siciliano Salvatore ‘Totò’ Lauricella: e scoppia il putiferio!


Giulio Ambrosetti

Domani il PD siciliano proverà a impossessarsi della figura di Salvatore ‘Totò’ Lauricella, leader storico del Psi italiano e siciliano. Si tratta di un’operazione squallida, da parte di un partito – il Partito Democratico – che è la negazione dei valori culturali e politici del socialismo. La dura presa di posizione di Turi Lombardo: Lauricella non può essere commemorato da “socialisti rinnegati”

Palermo, pronto il ricorso al TAR contro la tassa occulta chiamata impropriamente ZTL
Economia, In Evidenza, Primo Piano

Palermo, pronto il ricorso al TAR contro la tassa occulta chiamata impropriamente ZTL


Time Sicilia

Si tratta del secondo ricorso. Il primo aveva già ottenuto la sospensione del provvedimento. Ma l’Amministrazione comunale di Palermo guidata da Leoluca Orlando, con una furbata, ha provato ad aggirare la Giustizia amministrativa. Operazione non riuscita perché il TAR, questa volta, oltre a pronunciarsi sulla richiesta di sospensiva, entrerà nel merito di quest odioso balzello dal sapore renziano. Angelo Figuccia: “Anche i preti del Centro storico sono contro la ZTL orlandiana”

Giampiero D’Alia show: “L’UDC è morta e io adesso voglio il Ponte sullo Stretto. E a Cuffaro dico…”
In Evidenza, Politica, Primo Piano

Giampiero D’Alia show: “L’UDC è morta e io adesso voglio il Ponte sullo Stretto. E a Cuffaro dico…”


Time Sicilia

Rimasto in sella senza cavallo – il segretario nazionale dell’UDC, Lorenzo Cesa, si è preso il simbolo del partito – l’ormai ex segretario regionale dell’UDC siciliana, Giampiero D’Alia mena fendenti a destra e al centro, risparmiando la sinistra (o presunta tale) dove si è acquartierato. Cerca di sopravvivere all’incedere della storia che sembra avere ormai condannato trasformisti di origine democristiana: e precisa, aggiunge, toglie, sottolinea, stigmatizza e bla bla bla. La replica al veleno di Cuffaro

Ma quale Europa della solidarietà: tutti i numeri del dramma della Grecia in un reportage
Economia, In Evidenza, Primo Piano

Ma quale Europa della solidarietà: tutti i numeri del dramma della Grecia in un reportage


Time Sicilia

Oltre 200 mila dipendenti pubblici licenziati, mentre per gli altri la riduzione delle retribuzioni è stata del 20%. Tredicesime e quattordicesime trasformate in pagamenti forfettari. Non va meglio nel settore privato, dove lo sfruttamento è semplicemente incredibile, con retribuzioni che si attestano intorno a 100 Euro al mese. Tagli anche alle pensioni, fino al 50% (con pensioni minime pari a 382 Euro al mese). La sanità negata a tantissimi cittadini. E 500 mila giovani che hanno lasciato il Paese. Questa è la Grecia di Tsipras. Con i cittadini che oggi sognano la Grexit vista come liberazione da un’Unione Europea-lager

1 20 21 22 23 24 27
Seguici su Twitter
Chi Siamo

Giornale online diretto
da Giulio Ambrosetti

vice direttore
Antonella Sferrazza

timesicilia@gmail.com

Powered by GianBo