Lazzaro felice, la metafora di un Occidente alla ricerca dell’amore
Cultura, In Evidenza, Primo Piano

Lazzaro felice, la metafora di un Occidente alla ricerca dell’amore


Time Sicilia

Lazzaro Felice è un film drammatico del 2018, diretto da Alice Rohrwacher, con Adriano Tardioli e Alba Rohrwacher. Racconta un grande bisogno d’amore presente in tutta la società occidentale che mai, come in questo momento, lacerata da guerre di religione ed egoismi nazionalistici, è sull’orlo del baratro

di Lorenzo Ambrosetti
 
In visione al Multisala Aurora, a Tommaso Natale, il film di alice Rorwachewr, Lazzaro Felice.

Il film affronta il tema della mancata conoscenza tra il bene ed il male incarnata nel personaggio di Lazzaro, un contadino sottoposto ad una sorta di regime di schiavitù da una donna di un villaggio.

In realtà, ad essere sottoposti allo stesso regime sono una moltitudine di persone, che ignorando completamente i loro diritti, si fanno ignobilmente sfruttare da questa presunta Baronessa.

Lazzaro è un orfano, e vive in una sorta di paradisiaca visione del mondo e dell’universo, in piena sintonia con gli elementi della natura, nonostante la mortificante vita che conduce.

Il film ha un profondo significato religioso, perché Lazzaro, in realtà, potrebbe incarnare tranquillamente il personaggio di San Francesco di Assisi, data la natura quasi angelica e totalmente innocente che possiede.

Crede al figlio della Baronessa, in disaccordo con la madre, quando gli dice che sono fratelli, figli di uno stesso padre. Insomma è un uomo che ama profondamente gli altri uomini nel senso che per lui è come se fossero tutti fratelli in Cristo.

Il tema è infatti spinto dalla regista ed è più volte sottolineato dalla fiducia che lo porta anche ad azioni coraggiose, che il personaggio di Lazzaro trova il modo di fare, come quella finale di tentare di salvare il Marchese, che egli pensa sia ancora un suo fratello.

In realtà il film trasmette un grande bisogno d’amore presente in tutta la società occidentale, che mai, come in questo momento, lacerata da guerre di religione ed egoismi nazionalistici, è sull’orlo del baratro.

Lazzaro, in questo contesto, è l’espressione dell’uomo ideale che tutta la civiltà occidentale, recuperando un nuovo senso di religiosità, dovrebbe prendere ad esempio.

Foto tratta da agensir.it

17 giugno 2018

Autore

TimeSicilia


Rispondi

Seguici su Twitter
Chi Siamo

Giornale online diretto
da Giulio Ambrosetti

vice direttore
Antonella Sferrazza

timesicilia@gmail.com

Powered by GianBo