News

A proposito del Ficus abbattuto a Palermo: cos’è la cultura?

Vengono in mente le riflessioni di Umberto Eco che, in uno dei suoi mille elzeviri, sosteneva che la cultura non è fatta solo di storia (passata) e di monumenti, ma soprattutto di senso civico e di viver bene. Nel rispetto dell’ambiente e, quindi, anche delle piante, che sono intelligenti, anche se in modo diverso da noi: sentono e soffrono come noi e noi non ne possiamo fare di quello che ci donano

Cinque mila minori giunti in Italia con le carrette del mare finiti chissà dove

Tema spinosissimo affrontato in un convegno che si è svolto ad Agrigento. A organizzarlo è stato il KIWANIS. L’occasione per parlare di un tema di cui si occupano in pochi: minori scampati alle insidie di un viaggio lunghissimo che potrebbero essere finiti nelle mani di schiavisti. O nella prostituzione. Per non parlare del dubbio su un possibile ruolo dei trafficanti d’organi

Presidente Musumeci, almeno evitiamo i tagli alle scuole elementari, che sono il futuro della Sicilia!

Il discorso è semplice: l’Unione Europea impone le politiche del rigore economico e finanziario, lo Stato taglia risorse alle Regioni e ai Comuni (le Province, di fatto, esistono solo sulla carta) e i cittadini pagano le conseguenze di tutto questo. Detto ciò, egregio signor presidente della Regione, dal disastro salviamo almeno le scuole, che sono il futuro della Sicilia. La Mozione del Movimento 5 Stelle all’Ars

La politica e la burocrazia di Palermo non vanifichino l’azione di sensibilizzazione di Biagio Conte

Due uomini da sempre in prima fila in difesa degli ultimi di Palermo lancino un appello alle istituzioni, Sindaco in testa: gli interventi in favore dei senza tetto vanno attuati subito, superando la ‘filosofia’ dell’ordinaria amministrazione che rischierebbe di vanificare l’appello di fratel Biagio e di alimentare la sfiducia nei confronti della politica!

Le parole di Vittorio Sgarbi sul prefetto Diomede. E la speranza che venga fuori la verità anche sui rifiuti

Salvatore Petrotto continua il suo ‘viaggio’ tra i grandi interessi, tutt’altro che cristallini, che hanno contraddistinto la gestione dell’acqua ad Agrigento e dintorni. E lo fa ricordando le vicissitudini di Vittorio Sgarbi, già sindaco di Salemi rimosso così com’è stato rimosso lui da sindaco di Racalmuto. Storie con denominatori comuni: Angelino Alfano e Nicola Diomede. la speranza che si faccia chiarezza anche sui rifiuti

Cateno De Luca: in un bando europeo sulla Pesca mancano 70 milioni di euro regionali!

Con molta probabilità, la Regione siciliana, in questo momento, avendo ‘regalato’ una barca di soldi a Roma, non ha nemmeno i fondi per cofinanziare i progetti europei! Mancano 70 milioni di euro – che la Regione non ha ancora approntato – per la Pesca. Il parlamentare di Sala d’Ercole De Luca lo sa che il Governo Musumeci ha avallato lo scippo, da parte di Roma, di 800 milioni di euro di IVA alla Sicilia?