News

Palermo, famiglie senza casa gettate in mezzo alla strada: il Comune ha ripristinato la ‘legalità…

Per l’ennesima volta il Comune di Palermo – autorizzato dalla magistratura, dietro la richiesta dell’Opera pia – ha fatto sgomberare un palazzo di via Maqueda mettendo in mezzo alla strada le famiglie di senza casa. Nessuna soluzione, a parte la proposta del grande affare delle case famiglia. Complimenti alla Giunta comunale di centrosinistra di Leoluca Orlando. A proposito: ma Rifondazione comunista che ne dice?

Le donne assoggettate agli uomini? Non è sempre stato così, dalle vichinghe alle egiziane fino alle donne indiane…

Malgrado le incertezze statistiche, l’Onu ritiene però di avere le idee chiare riguardo alle mogli che picchiano i mariti e propone addirittura una classifica dei Paesi dove il fenomeno è più prevalente. Secondo il pakistano ‘Express Tribune’, che riferisce la notizia, il record – non intuitivo – spetterebbe alle manesche egiziane, seguite poi dalle inglesi e, al terzo posto, dalle donne indiane…

“Basta con i lager per i cani randagi, basta con gli avvelenamenti e le impiccagioni”

Lo dice Antonio Borrello, presidente dell’Associazione ‘Cuore Randagio Onlus’. Che denuncia la grave situazione che si è venuta a creare nel Sud Italia. Dove ai cani randagi succede di tutto e di più: finiscono in veri e propri lager con i costi a carico delle pubbliche amministrazioni (cioè degli ignari cittadini), o vengono avvelenati e anche impiccati

Quanti cani randagi vengono avvelenati ogni giorno nel Sud Italia? Un VIDEO racconta un’amara verità

“Chi sono io non ha importanza. Sono un comune cittadino”. Così si esprime in un video Antonio Borrello, che denuncia i tanti, troppi avvelenamenti di cani che, ogni giorno, si verificano nei grandi e nei piccoli centri del Mezzogiorno d’Italia. L’appello lanciato alle autorità e ai comuni cittadini: insomma, a tutte le persone che amano gli animali

Palermo: Il Capo e Ballarò faranno la fine della Vucciria?

Il rischio è legato a una variante urbanistica al Piano particolareggiato esecutivo (Ppe) di Palermo che, se approvata dal Consiglio comunale, potrebbe aprire la strada ai grandi gruppi commerciali e, contemporaneamente – sottolinea la coordinatrice cittadina dei Verdi, Nadia Spallitta – mettere in crisi i due mercati storici della città, che rischierebbero da morire così com’è morto il mercato della Vucciria

Corpo Forestale: il TAR Abruzzo ‘boccia’ la riforma voluta dal Governo Renzi

Ragazzi, il Governo Renzi è stato veramente un grande disastro. Al di là delle bugie raccontate su una ‘presunta’ ripresa economica dell’Italia, ci sono i fatti che i vari ‘Muculpop’ di regime non possono nascondere: come la ‘bocciatura’ della riforma del Corpo Forestale voluta dal Renzi e dal suo pessimo Governo. Un’altra sconfitta per la Ministra Madia

Palermo, pronta una variante al Ppe per consentire la ‘colonizzazione’ commerciale del Centro storico

Dopo la ZTL, che negli ultimi anni ha messo in crisi le attività commerciali del Centro storico della città, con il nuovo Consiglio comunale – dove centrodestra e centrosinistra si danno la mano all’insegna del trasformismo del sindaco Leoluca Orlando – si prepara una variante urbanistica al vecchio Piano particolareggiato esecutivo (Ppe) che consentirà l’apertura di centri commerciali medi e grandi. La denuncia della coordinatrice dei Verdi della città, Nadia Spallitta