Notte di terrore a Londra: 6 morti e 48 feriti. Uccisi tre terroristi
Esteri, In Evidenza

Notte di terrore a Londra: 6 morti e 48 feriti. Uccisi tre terroristi


Antonella Sferrazza

48 feriti e 6 feriti: questo il bilancio delll’attacco terroristico che ieri sera ha colpito Londra. Tutto è cominciato sul London Bridge, intorno alle 22 locali, dove un furgoncino si è lanciato sui pedoni. Dal mezzo sono poi scesi tre uomini  che si sono diretti nella vicina area di Borough Market dove, armati di lunghi coltelli,  hanno assalito alcune persone. Lì la polizia, che è intervenuta immediatamente, è riuscita ad uccidere i tre terroristi che indossavano false cinture esplosive, probabilmente per tentare di scoraggiare le forze dell’ordine a fare fuoco contro di loro, ma non è servito.

La conferma che si sia trattato di terrorismo islamico è arrivata quasi subito, anche se la dinamica dei fatti lasciava pochi dubbi. Testimoni hanno raccontato di avere sentito i terroristi invocare Allah.

“Dopo avere parlato con la polizia, posso confermare che stiamo affrontando quanto avvenuto come un attacco terroristico” ha detto nella notte il primo ministro Theresa May.

Ieri sera si era diffusa la voce di un altro attacco a Vauxhall, nel sud di Londra. La polizia, infatti, aveva comunicato di avere risposto ad una chiamata anche in quell’area, alla stessa ora dell’attacco al Borough Market, ma si trattava invece di un intervento che nulla aveva a che fare con il terrorismo.

Un altro attacco,  a neppure due settimane di distanza dell’atroce attentato suicida commesso alla Manchester Arena il 22 maggio,  dove Salman Abedi, giovane britannico figlio di ex rifugiati politici libici anti-Gheddafi, si era fatto esplodere fra la folla che usciva dal concerto di Ariana Grande – fra cui molti giovanissimi – causando 22 morti e circa 120 feriti.

Ma il paragone più evidente è con l’attentato sul Westminster Bridge dello scorso 23 Marzo, quando un uomo, Khalid Masood, si è lanciato alla guida di un Suv su un gruppo di pedoni, uccidendone 5, per poi scendere dalla vettura e accoltellare a morte un poliziotto all’ingresso dell’adiacente palazzo del Parlamento prima d’esser ucciso a sua volta da un agente armato.

La campagna elettorale per le elezioni politiche che si celebreranno l’8 Giugno è stata sospesa, mentre tutti i leader occidentali stanno esprimendo la loro solidarietà al Regno Unito.

Intanto la polizia londinese ha appena lanciato un appello – lo leggete nell’immagine qui sotto-  attraverso il quale invita chiunque sia in possesso di video e immagini  sui fatti di ieri sera a condividerli immediatamente su un’apposita pagina web.  Evidentemente si cercano eventuali complici dei tre terroristi uccisi.

LONDON BRIDGE TERROR ATTACK. SATURDAY 3RD JUNE 2017 – MAGICMOMENTSUK – 07753 30 30 77

 

AGGIORNAMENTO: 7 VITTIME 

 

 

4 giugno 2017

Autore

AntonellaSferrazza


Rispondi

Seguici su Twitter
Chi Siamo

Giornale online diretto
da Giulio Ambrosetti

vice direttore
Antonella Sferrazza

timesicilia@gmail.com

Powered by GianBo