Obama, la povertà e la suite da 8,500 a notte. Chi c’è con lui? Il noto fiorentino…

Quando era presidente degli Stati Uniti, da premio nobel per la pace, ha seminati zizzania e guerre in mezzo mondo. Oggi che si occupa dei poveri della Terra viene in Italia e incontra i ricchi. Chissà cosa combinerà domani

US President Barack Obama (R) is welcomed by Italian Prime Minister Matteo Renzi prior a meeting at the Villa Madama on March 27, 2014 in Rome. AFP PHOTO / ANDREAS SOLARO (Photo credit should read ANDREAS SOLARO/AFP/Getty Images)

Quando era presidente degli Stati Uniti, da premio nobel per la pace, ha seminati zizzania e guerre in mezzo mondo. Oggi che si occupa dei poveri della Terra viene in Italia e incontra i ricchi. Chissà cosa combinerà domani

Scrive sulla propria pagina facebook Francesco Paolo Catania:

Giovannimaria- Mimmia Fresu: “Hanno chiamato Obama, pagato, si dice, alcune centinaia di migliaia di euro, alloggiato in una suite da 8,500 € a notte, per parlare di povertà e fame nel mondo a una platea che per ascoltarlo ha sborsato 850€ per un biglietto.
Poi, accompagnato dal rappresentante italiano dei diseredati, il noto cazzaro, ha incontrato una rappresentanza di indigenti: John Elkann, Marco Tronchetti Provera , Sergio Marchionne, Emma Marcegaglia.
Se non fosse tutto vero sembrerebbe una storia inventata da Lercio”.

Rispondi