Palermo, premiati i vincitori del concorso internazionale “Che cupola!”

La manifestazione si è svolta all’Eco Museo “Mare Memoria Viva” di Sant’Erasmo, a Palermo. La mostra, dopo una permanenza di circa un mese all’EcoMuseo, inizierà il suo tour composto di molte tappe tra scuole e altre location

La manifestazione si è svolta all’Eco Museo “Mare Memoria Viva” di Sant’Erasmo, a Palermo. La mostra, dopo una permanenza di circa un mese all’EcoMuseo, inizierà il suo tour composto di molte tappe tra scuole e altre location 

All’EcoMuseo Urbano “Mare Memoria Viva” di Sant’Erasmo, a Palermo

Concorso internazionale di illustrazione e disegno “Che Cupola!”. Premiazione dei vincitori e inaugurazione della mostra itinerante

Si è svolto nei giorni scorsi a Palermo – presso l’Eco Museo urbano “Mare Memoria Viva” di Sant’Erasmo – il Concorso internazionale di illustrazione e disegno “Che cupola!”.

Il concorso è nato nel 2014, da un’idea di Rosanna Maranto, direttore artistico di “Illustramente” – Festival dell’illustrazione e dell’editoria per l’infanzia (giunto quest’anno alla sua quinta edizione) e organizzato dalla Cooperativa sociale Coloré e dal Centro Culturale Skené.

L’appuntamento deve la sua denominazione alla volontà di contrastare l’accezione negativa del termine “Cupola”, riportandolo al suo più vero significato, in accostamento alle bellezze architettoniche e monumentali della città di Palermo

Premiazione della seconda edizione e inaugurazione mostra itinerante

Il vincitore della seconda edizione è il veneto Ronny Gazzola.

La mostra, dopo una permanenza di circa un mese all’EcoMuseo, inizierà il suo tour composto di molte tappe tra scuole e altre location.

Le opere selezionate per la mostra sono sessantadue, individuate dalla giuria tra le oltre cento pervenute da ogni parte d’Italia.

Alla manifestazione hanno preso parte il sindaco di Palermo nonché presidente ANCI Sicilia, Leoluca Orlando, la madrina della manifestazione, l’europarlamentare Caterina Chinnici, il presidente Unicoop Sicilia, Felice Coppolino e una componente della giuria, la storica dell’arte Maria Antonietta Spadaro.

Erano presenti anche i rappresentanti di tante scuole, compresa una rappresentanza di una scuola di Piombino (Livorno) che si è aggiudicata una menzione speciale della giuria.

L’evento è stato condotto da Rosanna Maranto. 

 

Rispondi