Politica

Licenziati della Formazione: il Governo Crocetta agevola i lavoratori dello IAL Sicilia (e si fa un baffo degli altri!)

I ‘fortunati’ sono i 439 dipendenti dello IAL Sicilia, ente formativo storico un tempo gloria e vanto della CISL siciliana. Per loro e solo per loro – caso unico tra i licenziati di tutti gli altri enti della Formazione professionale della Sicilia – la Regione ha confezionato un bel decreto assessoriale per le liste di mobilità. Insomma, c’è chi può e chi non può: loro – i dipendenti dello IAL – possono. Non è che c’entra, per caso, il referendum di Ottobre?

Renzi sempre meno credibile: “Ho abbassato le tasse”. Ma il Ministero dell’Economia smentisce

Il Presidente del Consiglio deve essere andato nel pallone. Visto che con il referendum di Ottobre si sta mettendo male, ha ricominciato a dire che il suo Governo “ha abbassato le tasse”. Ma i ‘numeri’ del Ministero dell’Economia – cioè del suo stesso Governo – dicono l’esatto contrario! E non sappiamo cos’hanno combinato con i ‘derivati’. Si parla di perdite per miliardi di Euro. Ma le cifre non ci sono perché il Governo Renzi ha posto il segreto di Stato sula spesa per i ‘derivati’!

I candidati a sindaco di Palermo? Saranno da quattro a cinque

I grillini – che in queste ore celebrano le ‘Comunarie’ – comunicheranno il loro candidato a sindaco di Palermo tra meno di un mese. Leoluca Orlando ha detto che si ricandiderà: ma noi non lo diamo per certo. Più sicura la candidatura di Fabrizio Ferrandelli, da battitore libero, o magari appoggiato dal PD o da una parte di questo partito. Poi ci potrebbe essere Antonello Cracolici. E ci sarà di certo il candidato a sindaco degli Indipendentisti. E magari anche la consigliera comunale uscente, Nadia Spallitta

L’offensiva del PD contro la Sicilia: tagli dell’80% per i Comuni (oltre alle rapine…)

La Corte dei Conti siciliana certifica, ancora una volta, che i trasferimenti erariali sono praticamente scomparsi. A ciò si aggiunge l’annosa vicenda dei tributi di spettanza regionale trattenuti da Roma e la vergognosa questione degli accordi firmati da Crocetta. Se l’Isola è praticamente in default si deve ringraziare il Governo nazionale e i suoi complici siciliani…