Primo Piano

KIWANIS PANORMO: come soccorrere chi viene colpito da arresto cardiaco

A Natale tutti dicono che essere “buoni”. A parte i buoni propositi, che sono importanti, servono anche i fatti concreti. Il KIWANIS PANORMO, ad esempio, ha deciso di aiutare i cittadini a diventare essi stessi “servizio sociale”, mettendoli in condizione di soccorrere chi subisce un arresto cardiaco. Azione meritoria, se è vero che, ogni anno, in Italia, circa 70 mila persone muoiono per arresto cardiaco. E basterebbe poco per salvarne tante

Assunzione degli ex sportellisti al CIAPI: ma i soldi ci sono?

I fondi per finanziare le assunzioni di questi circa mille e 500 lavoratori dovrebbero essere erogati, in buona parte, dal Governo nazionale. Da qui la domanda: è già stato istituito un capitolo apposito nella legge nazionale di stabilità? Domanda legittima, perché al Senato hanno bloccato tutti i nuovi emendamenti. E inserire il capitolo per gli ex sportellisti al Senato sarebbe assai complicato

Il Sud è insorto: la questione meridionale travolge Renzi

Il rischio è che si banalizzi riducendo tutto a Renzi sì o Renzi no. Il problema è molto più grande e riguarda una vasta aerea del Paese che non si sente rappresentata: “Il No del sud non è stato semplicemente un voto di rivolta, né è stato unicamente il prodotto del rancore delle periferie. È stato innanzitutto un voto prodotto dalla dimenticanza della questione meridionale da parte dei vertici nazionali del Pd”

L’Europa dell’Euro è un progetto criminale: le parole del grande scienziato tedesco, Matthias Rath (video)

Quattro anni fa Matthias Rath dimostrava di avere capito la pericolosità del progetto dell’Euro. Dietro questa moneta criminale c’è un progetto politico criminale voluto dalle grandi industrie farmaceutiche: bloccare gli studi scientifici che debellerebbero alcune gravi malattie per consentire questi signori di continuare a guadagnare sulle sofferenze della gente

Le firme ‘false’ dei grillini a Palermo? Una storia strana che sembra fatta apposta per colpire chi ha colpito su rifiuti e abusivismo edilizio

Alla politica siciliana la fine della stagione ‘commissariale’ in materia di gestione dei rifiuti ha fatto perdere la gestione in caduta libera di centinaia e centinaia di milioni di Euro. Così sarebbe maturata un’operazione a largo raggio per eliminare chi ha prodotto questo ‘danno’ alla politica siciliana. Mettendo fuori gioco i grillini che hanno fatto bene il proprio lavoro, colpendo duro invece di vendere aria fritta (come succede spesso all’Ars). I ‘casi’ emblematici di Claudia Mannino, Loredana Lupo e Riccardo Nuti. Vediamo cosa ci potrebbe essere dietro questa storia. Facendo parlare i fatti

Mediterraneo: ai divieti di pesca dei tonni si aggiungono i divieti per il pesce spada

Un articolo pubblicato da un periodico dell’UGL fa il punto della situazione sui nuovi divieti per la pesca del pesce spada che l’ICCAT conta di introdurre a partire dal prossimo anno. Giusto tutelare gli equilibri ecologici del Mare Nostrum. Il nostro dubbio, però, è che i controlli, molto rigidi in Italia, potrebbero non essere tali in altri Paesi. Con riferimento, soprattutto, ai Paesi che si affacciano nel Mediterraneo non facenti parte dell’Unione Europea. Insomma non possiamo escludere speculazioni ai danno dei pescatori italiani

Palermo, pronto il ricorso al TAR contro la tassa occulta chiamata impropriamente ZTL

Si tratta del secondo ricorso. Il primo aveva già ottenuto la sospensione del provvedimento. Ma l’Amministrazione comunale di Palermo guidata da Leoluca Orlando, con una furbata, ha provato ad aggirare la Giustizia amministrativa. Operazione non riuscita perché il TAR, questa volta, oltre a pronunciarsi sulla richiesta di sospensiva, entrerà nel merito di quest odioso balzello dal sapore renziano. Angelo Figuccia: “Anche i preti del Centro storico sono contro la ZTL orlandiana”