Primo Piano

Giampiero D’Alia show: “L’UDC è morta e io adesso voglio il Ponte sullo Stretto. E a Cuffaro dico…”

Rimasto in sella senza cavallo – il segretario nazionale dell’UDC, Lorenzo Cesa, si è preso il simbolo del partito – l’ormai ex segretario regionale dell’UDC siciliana, Giampiero D’Alia mena fendenti a destra e al centro, risparmiando la sinistra (o presunta tale) dove si è acquartierato. Cerca di sopravvivere all’incedere della storia che sembra avere ormai condannato trasformisti di origine democristiana: e precisa, aggiunge, toglie, sottolinea, stigmatizza e bla bla bla. La replica al veleno di Cuffaro

Tutti la prendono a ridere, ma la gente del Po continua a vedere coccodrilli

Questa volta il coccodrillo è stato avvistato da circa cinquanta persone che si trovavano a bordo della motonave cremonese ‘Stradivari’. C’è chi ha tirato delle foto e c’è chi ha fatto anche un video. Nella foto sopra, a sinistra, quello che galleggia sul fiume Po sembra un tronco di albero. Ma quello sulla spiaggia – c’è poco da ridere – somiglia molto a un coccodrillo

Ma quale Europa della solidarietà: tutti i numeri del dramma della Grecia in un reportage

Oltre 200 mila dipendenti pubblici licenziati, mentre per gli altri la riduzione delle retribuzioni è stata del 20%. Tredicesime e quattordicesime trasformate in pagamenti forfettari. Non va meglio nel settore privato, dove lo sfruttamento è semplicemente incredibile, con retribuzioni che si attestano intorno a 100 Euro al mese. Tagli anche alle pensioni, fino al 50% (con pensioni minime pari a 382 Euro al mese). La sanità negata a tantissimi cittadini. E 500 mila giovani che hanno lasciato il Paese. Questa è la Grecia di Tsipras. Con i cittadini che oggi sognano la Grexit vista come liberazione da un’Unione Europea-lager

Rinvio per il referendum sulle riforme costituzionali del 4 dicembre?

L’ipotesi circola già da qualche settimana. La novità è che l’ex parlamentare del Partito Radicale, Mauro Mellini, l’ha messo per iscritto nella propria pagina facebook. Mellini racconta che l’ex presidente della Corte Costituzionale, Valerio Onida, ha presentato un ricorso prima al TAR Lazio e poi al Tribunale Civile di Milano. Se la sua tesi venisse accettata…

Dedicato a chi oggi ha osannato Renzi in Sicilia tra balle e manganelli…

Mentre Renzi – piombato per l’ennesima volta in Sicilia tra balle, proteste e manganelli – promette mari e monti, il suo braccio destro nell’Isola, assessore Baccei, sta ‘alleggerendo’ il Bilancio regionale di altri 3 miliardi di Euro all’anno con allucinanti norme di attuazione che interpretano – e applicano – in favore di Roma l’articolo 36 dello Statuto autonomistico siciliano. Che dire? Non ci resta celebrare i siciliani che l’hanno osannato pensando agli Avvertimenti di Scipio da Castro…

Prima o poi la Giustizia arriva per tutti: anche per una Silvana Saguto sempre più inguaiata

I pm del Tribunale di Caltanissetta hanno disposto, a carico dell’ormai ex presidente della sezione per le Misure di prevenzione del Tribunale di Palermo, Silvana Saguto, un sequestro da 900 mila Euro. Storie incredibili, tra cattiva gestione dei beni tolti alla mafia e imprenditori penalizzati. L’unica nota positiva è che la Giustizia, alla fine, sta facendo giustizia. Considerato che siamo in Italia non è poco

Migranti: l’Italia li accoglie, in altri Paesi europei sparano ai gommoni. E Frontex…

Il Governo Renzi chiede aiuto all’Europa per la gestione dei migranti. Ma i militari di altri Paesi europei sparano ai gommoni e ai motori per bloccarli. Se l’Europa, su tale tema è è così divisa – e adotta provvedimenti così doversi – perché l’Unione Europea dovrebbe dare soldi all’Italia? Ci si chiede: come mai il Parlamento italiano non affronta questo tema?