Scienza, Medicina, Tecnologia, Video

Quanto tieni davvero ai propri ricordi più cari? (video)


Aldo Gagliano

Con un sondaggio [*] ed un esperimento sociale, lastminute.com ha voluto testare quanto le persone tengano davvero ai propri ricordi più cari

Siamo davvero così legati ai nostri ricordi più cari? O potremmo tranquillamente farne merce di scambio? Per capire se e quanto siamo realmente disposti a separarci dai nostri ricordi più preziosi, lastminute.com ha proposto ad alcuni passanti di rimuoverli dalla loro memoria in cambio di una somma di denaro. Il risultato? I ricordi non hanno prezzo.

Un sondaggio, a margine dell’esperimento, conferma infatti che il 62% degli italiani preferisce conservare i propri ricordi più cari ad ogni costo! E in particolare, tra i ricordi assolutamente indelebili ed inestimabili a cui gli italiani non rinuncerebbero nemmeno per tutto l’oro del mondo, ci sono quelli relativi alla famiglia e all’amore (57%), alla propria infanzia (48%) e ai viaggi (36%).

Per il 60% degli italiani i viaggi rappresentano i momenti più speciali: non è dunque un caso che più della metà degli italiani preferirebbe ricevere sotto l’albero di Natale un “viaggio” piuttosto che un oggetto fisico. Un’opportunità per creare nuovi ricordi indimenticabili da custodire nel cuore.

5 consigli per preservare i propri ricordi

Ma come fare a imprimere i propri ricordi più a lungo nella mente? La neuroscienziata Dr Hannah Critchlow, rivela cinque modi per conservare al meglio i ricordi e fare breccia nel cuore delle donne!

  1. Se avete appena avuto un’esperienza fantastica e volete mantenere vivo il ricordo, è essenziale dormire bene la sera. Il sonno aiuta a consolidare i ricordi del giorno precedente e rafforza anche le emozioni ad essi associate.
  1. Secondo un vecchio detto, il rosmarino è buono per la memoria e la tradizione è confermata dalla scienza: gli studi hanno dimostrato che uno dei composti dell’erba (1,8-cineolo) provoca un aumento dei neurotrasmettitori con proprietà di potenziamento della memoria. Provate ad annusare un rametto di rosmarino ad intervalli regolari (ndr oppure a posizionare un batuffolo di cotone imbevuto di olio essenziale al rosmarino sotto il cuscino).
  1. L’esercizio è vitale per la conservazione della memoria: alcuni studi indicano infatti che aiuta a stimolare la nascita di nuove cellule cerebrali coinvolte nella formazione di nuovi ricordi.
  1. Dai tempi della scuola sarà stato detto che parlare o ripetere ad alta voce un concetto ad altre persone aiuta ad imprimerlo meglio nella mente. Il discorso è valido anche per i ricordi, in particolare quando si parla con nuove persone. Interagire e discutere delle vostre esperienze con nuove conoscenze aiuta le cellule cerebrali a formare circuiti completamente funzionali nel cervello, cementando le esperienze che volete ricordare.
  1. Attenzione allo stress: se è vero che un po’ aiuta ad aumentare la potenza del cervello, troppo può danneggiare le connessioni e portare alla perdita di ricordi. La cosa migliore da fare è prendersi quindi una meritata pausa dallo stress della vita, magari proprio organizzando un bel viaggio.

[*] Il sondaggio “Se mi paghi ti cancello” è stato condotto tra 8.000 individui in Italia, Regno Unito, Francia e Germania da OnePoll nel periodo 15/10/2017-13/11/2017.

video

16 dicembre 2017

Autore

Aldo Gagliano


Rispondi

Seguici su Twitter
Chi Siamo

Giornale online diretto
da Giulio Ambrosetti

vice direttore
Antonella Sferrazza

timesicilia@gmail.com

Powered by GianBo