A quarant’anni si può cambiare!  Scrive Massimiliano Bruno nel suo primo romanzo: “Non fate come me”
Cultura, In Evidenza

A quarant’anni si può cambiare! Scrive Massimiliano Bruno nel suo primo romanzo: “Non fate come me”


Patrizia Gangi

Si è svolto venerdì 26 gennaio presso la Feltrinelli di Palermo, la presentazione del libro “Non fate come me” di Massimiliano Bruno; il suo primo romanzo, che racconta la storia di Ruben, un uomo di quarant’anni, che ha sprecato i propri talenti, mortificando il suo corpo con un’alimentazione smodata, ed incapace di una relazione seria con Francesca.
Lei, una ragazza fine ed elegante, tipo di donna che desidera il matrimonio e i figli; un’ idea di famiglia italiana non condivisa dal protagonista che si ribella e preferisce stare da solo.
Alla fine di un sofferto soliloquio, Francesca se ne va. E mentre Ruben rimugina le cose successe, per strada a pochi passi da lui, una ragazza viene investita da un suv e muore. Un vero shock, diventa un pensiero ricorrente che gli fa capire una cosa: è ora che si prenda tempo – per andare a chiudere tutti i conti aperti della sua vita…

Mi riconosco in Ruben,afferma Bruno al nostro microfono nella voglia di cambiare dopo anni in cui il nostro personaggio non si è piaciuto, al non vivere come avrebbe voluto. Un suggerimento per tutti noi quarantenni: Si può cambiare! Si può cominciare a dire di “No” se ci fa bene; bisogna dire i nostri “NO” anche a persone che amiamo.
Scrivere il mio primo romanzo, nasce dalla voglia di fare qualcosa completamente mia, chiudermi nei miei pensieri e mandare un messaggio a me stesso.

Nato a Roma nel 1970 , Massimiliano Bruno è Sceneggiatore, commediografo, attore e regista, lavora per il teatro, il cinema e la tv. Tra i film con la sua regia ricordiamo “Nessuno mi può giudicare”, “Viva l’Italia” e “Gli ultimi saranno gli ultimi”. E’ un’autore di famose sceneggiature come quelle di Notte prima degli esami e di Ex, candidate al David di Donatello, e di Maschi contro femmine, in tv fra le altre cose, ha avuto ruoli da attore nelle serie Boris e l’Ispettore Coliandro.

27 gennaio 2018

Autore

Patrizia Gangi


Rispondi

Seguici su Twitter
Chi Siamo

Giornale online diretto
da Giulio Ambrosetti

vice direttore
Antonella Sferrazza

timesicilia@gmail.com

Powered by GianBo