Renzi, Orlando ed Emiliano sono ‘appattati’ per finire di distruggere quello che resta della sinistra del PD
20 righe di veleno, In Evidenza

Renzi, Orlando ed Emiliano sono ‘appattati’ per finire di distruggere quello che resta della sinistra del PD


Time Sicilia

Se Orlando ed Emiliano fossero veramente interessati a una prospettiva di sinistra per il PD non si sarebbero presentati divisi. Si sono presentati divisi per fare finta di essere di sinistra, cercare di bloccare l’emorragia degli elettori di sinistra nauseati dal renzismo e favorire, di fatto, Renzi. Il resto sono solo minchiate

Matteo Renzi si accinge ad essere rieletto segretario nazionale del Partito Democratico. Noi ne siamo felici, molto felici. Direte: ma se siete sempre stati anti-renziani che ci azzecca la felicità?

Appunto: siamo felici perché anti-renziani. Perché Renzi è l’unico in grado di finire un’opera che ha iniziato: la distruzione della ‘presunta’ sinistra italiana che ancora oggi tanti italiani – per fortuna sempre più pochi – considerano tali.

Renzi ha ‘rubato’ il PD ai vari Bersani, D’Alema e via continuando. Trasformando questo partito nato come espressione di un pallido centrosinistra – peraltro nato già mezzo azzoppato dalla presenza degli ex democristiani della sinistra DC, in assoluto la peggiore corrente della ormai defunta Balena Bianca – in uno squallido contenitore di interessi legati alle multinazionali e ai predoni-massoni dell’Unione Europea dell’Euro a trazione tedesca-Merkel.

Tornando a fare il segretario del PD, Renzi guiderà la sua coalizione verso la sicura sconfitta alle prossime elezioni politiche del 2018. E con lui verranno sconfitti Andrea Orlando e Michele Emiliano, che sono organici a Renzi e al renzismo e che stanno svolgendo il ruolo di tentare di bloccare l’emorragia di elettori della sinistra nauseati dal renzismo.

Renzi, Orlando, Emiliano, in questo PD nato per finire di consegnare l’Italia ai massoni dell’Europa dell’Euro (indicativo il silenzio di Emiliano, presidente ella Regione Puglia, sulla distruzione degli olivi secolari per fare posto a un gasdotto!), sono i migliori alleati di chi, come noi, vuole la scomparsa del PD: a questi tre soggetti dobbiamo augurare tutto il bene possibile, perché sono la testimonianza vivente che la finta sinistra italiana scomparirà.

‘Auguri’, quindi, a questi tre campioni. L’unica cosa che non dobbiamo dare al PD di questi tre soggetti sono i nostri voti. Non vi fate ingannare da Orlando e da Emiliano.

Sapete perché sono candidati entrambi? Per indebolirsi l’uno con l’altro e far prevalere Renzi. Il loro è un gioco delle parti.

Che scompaiano presto, loro tre e tutti i loro proseliti.

 

29 marzo 2017

Autore

TimeSicilia


Rispondi

Seguici su Twitter
Chi Siamo

Giornale online diretto
da Giulio Ambrosetti

vice direttore
Antonella Sferrazza

timesicilia@gmail.com

Powered by GianBo