C.Alessandro Mauceri

Il bombardamento americano in Siria e l’ipocrisia per le sofferenza inflitte ai bambini

Giusto indignarsi per i bambini siriani colpiti dalle bombe. Ma on bisogna dimenticare che ogni anno, 270 mila i bambini muoiono durante il primo mese di vita per mancanza di acqua pulita e di servizi igienico-sanitari idonei. Altri 570 mila bambini sotto i 5 anni muoiono ogni anno per infezioni respiratorie provocate dall’inquinamento dell’aria e dal fumo indiretto. Altri 361 mila bambini muoiono a causa di diarrea perché privi di acqua potabile. E, ancora, altri 200 mila bambini muoiono per la malaria, per avvelenamento, cadute o annegamento

In Italia un Comune su tre è a rischio idrogeologico: ma non gliene frega niente a nessuno!

Il Rapporto ‘Ecosistema rischio 2016’ Legambiente punta i riflettori sull’attività delle amministrazioni comunali in materia di rischio idrogeologico. Sono ben sette milioni gli italiani che vivono in zone a rischio frane o alluvioni. Per non parlare del fatto che, in alcune di queste zone, sorgono anche edifici pubblici, come scuole o ospedali, o edifici come le strutture commerciali

E’ normale che, nel 2017, milioni di bambini, nel mondo, debbano soffrire la fame

Per eliminare la fame nel mondo – e quindi per eliminare anche le sofferenze per i bambini – basterebbero 267 miliardi di dollari l’anno. Ma questi soldi non si trovano. Invece si trovano mille e 700 miliardi di dollari all’anno per le guerre e per le ‘missioni di pace’. Intanto, ancora oggi, tra i bambini di età inferiore ai cinque anni, il 28,1% (poco più di uno su quattro) è affetto da arresto della crescita, l’8,4% soffre di deperimento e il tasso di mortalità sotto i cinque anni è inaccettabile: 4,7% del 2015

Ogni anno, nel mondo, scompaiono 8 milioni di bambini (22 mila bambini al giorno!)

Ogni tanto qualche organizzazione ci fa notare che facciamo troppo poco per tutelare i minori. A Palermo ne ha parlato il club Kiwanis Club Panormo. Che fine fanno tutti questi minori? La parola è una sola: sfruttamento. A tutti i livelli. Nemmeno l’Italia sfugge a questa realtà: basti pensare che nel nostro Paese 340.000 bambini o adolescenti sono costretti a lavorare in condizioni pericolose per la loro salute o per la loro stessa vita

Vuoi vedere che la Corte Costituzionale abrogherà il “pareggio di bilancio” voluto dal Governo Monti?

Gli ultimi governi del nostro Paese hanno cercato di “comprimere” i diritti dei cittadini, ma la Corte Costituzionale, piano piano, comincia a smontare, pezzo dopo pezzo, alcune delle opzioni volute dagli ‘europeisti’ dell’Euro. Il messaggio è chiaro: nel nome dell’Europa non si possono comprimere i diritti dei cittadini. Di fatto, la Consulta si sta sostituendo a una politica venduta all’Europa della moneta unica

Ricordate il Dieselgate, ovvero lo scandalo Volkswagen? In America hanno pagato i risarcimenti, in Europa silenzio assoluto!

La storia è quella delle automobili Volkswagen che inquinano perché presentano problemi. La casa automobilistica tedesca avrebbe dovuto risarcire i consumatori. In effetti, negli Stati Uniti è in corso un risarcimento miliardario. In Europa, invece, almeno fino ad ora, nulla o quasi. La dimostrazione che la Germania, oggi, nell’Europa cosiddetta ‘unita’ – o presunta tale – fa quello che vuole. E in Italia?

Le influenze della JP Morgan nella riforma costituzionale del Governo Renzi

Solo in Italia una banca di affari americana (peraltro tra le responsabili della crisi economica e finanziaria del 2007) poteva ‘consigliare’ come cambiare la Costituzione. Certe ‘raccomandazioni’ sarebbero state presentate anche alla Spagna, alla Germania e alla Francia. Ma sono state rispedite al mittente. Da noi, invece, sono diventare la ‘riforma costituzionale’ approvata dal Parlamento di ‘nominati’. I punti in comune con il progetto di Licio Gelli e della sua P2

Migranti: l’Italia li accoglie, in altri Paesi europei sparano ai gommoni. E Frontex…

Il Governo Renzi chiede aiuto all’Europa per la gestione dei migranti. Ma i militari di altri Paesi europei sparano ai gommoni e ai motori per bloccarli. Se l’Europa, su tale tema è è così divisa – e adotta provvedimenti così doversi – perché l’Unione Europea dovrebbe dare soldi all’Italia? Ci si chiede: come mai il Parlamento italiano non affronta questo tema?

Nel mondo ci sono oggi 125 milioni di spose bambine

Il fenomeno non accenna è in aumento. Si stima che, nel 2015, le spose bambine saranno oltre 300 milioni. Queste particolari unioni – che tolgono alle bambine la fanciullezza distruggendogli la vita – adesso si va sempre più diffondendo negli USA e in Europa. Sono ‘tradizioni’ che i migranti portano dalle nostre parti. Ma di cui nessuno parla

Lo sciopero della fame di Vincenzo Figuccia snobbato dai media

Fare lo sciopero della fame contro i disastri di un Governo regionale di centrosinistra non paga. Perché ancora oggi il ‘bollino’ dell’onestà, della correttezza, dell’antimafia e ‘buttanate’ varie appartiene ancora a questa ‘presunta’ sinistra. Tuttavia Figuccia, vice capogruppo di Forza Italia all’Ars, insiste. La sua è una protesta contro un Governo che, al di là dell’appartenenza politica, ha prodotto e continua a produrre miseria e disperazione. La visita di cortesia di Fabrizio Ferrandelli, di Gaetano Armao e di Totò Cuffaro che sono andati a trovarlo. E il presidente Crocetta? Da Renzi a firmare ‘Patti’…