Jens Weidmann

La Germania si prende gli aeroporti della Grecia. Ora toccherà alla Sicilia?

L’interrogativo è tutt’altro che campato in aria. Già alla fine degli anni ’80 del secolo passato i tedeschi hanno ‘opzionato’ i giacimenti di potassici di Enna, Caltanissetta e Agrigento che – misteriosamente – fino ad oggi non sono stati sfruttati (a parte Pasquasia, chiusa qualche anno prima di Tangentopoli). Con gli aeroporti della Grecia, acquisiti con il più classico dei ‘piatti di lenticche’, i tedeschi guadagneranno una barca di soldi, trasformando i greci in ‘sudditi’. Ora potrebbe toccare all’Italia. A cominciare, appunto, dalla Sicilia dove sono già in corso ‘operazioni’ austro-tedesche…