Tag: Leonardo Sciascia

Ricordi, Palermo?/ La pedofilia scoperta venti anni fa all’Albergheria. Perché è importante ricordare
In Evidenza, Politica, Primo Piano

Ricordi, Palermo?/ La pedofilia scoperta venti anni fa all’Albergheria. Perché è importante ricordare


Giulio Ambrosetti

E’ importante ricordare perché, come dice Nino Rocca – che a Palermo, da sempre, è accanto agli ultimi – c’è il dubbio che, da allora ad oggi, nella “Città cannibale” sia cambiato poco. Un convegno celebrato nei giorni scorsi ha ricordato i quarant’anni del Centro Impastato. Ma anche gli anni roventi del San Saverio e del Santa Chiara: ed è proprio nel Centro di Santa Chiara che due sacerdoti mettono a nudo i vizi di una certa borghesia panormita: don Meli e don Dominici. Una storia ancora tutta da scrivere

Racalmuto: nel paese di Leonardo Sciascia è sparita la biblioteca comunale!
In Evidenza, News, Primo Piano

Racalmuto: nel paese di Leonardo Sciascia è sparita la biblioteca comunale!


Time Sicilia

Nel paese dell’Agrigentino che ha dato i natali a Leonardo Sciascia lo sfascio amministrativo è sotto gli occhi di tutti. Niente biblioteca comunale, niente asilo nido. Chiuso il teatro ‘Regina Margherita’ che versa in condizioni pietose. Chiuso il campo di calcio. Mentre una tempesta di multe si abbatte sui cittadini. Provate a indovinare: quale partito amministra Racalmuto…

Controstoria dell’impresa dei Mille 4/ La prima trattativa tra Stato e mafia la fece Garibaldi
Cultura

Controstoria dell’impresa dei Mille 4/ La prima trattativa tra Stato e mafia la fece Garibaldi


Time Sicilia

Presso il Tribunale di Palermo si celebra il processo sulla trattativa tra Stato e mafia. Una trattativa simile andò in scena nel 1860, quando Garibaldi, Francesco Crispi, Rosolino Pilo e Giuseppe La Farina andarono a trattare con i baroni e con gli stessi mafiosi per avere l’appoggio della mafia. Quella di Garibaldi e dei garibaldini è stata la prima trattativa tra il nascente Stato italiano e i mafiosi. Con il regno delle due Sicilia la mafia era fuori e contro lo Stato. Con l’unità d’Italia la mafia entrerà dentro lo Stato italiano. Per non uscirne più

Seguici su Twitter
Chi Siamo

Giornale online diretto
da Giulio Ambrosetti

vice direttore
Antonella Sferrazza

timesicilia@gmail.com

Powered by GianBo