Movimento 5 Stelle

L’informazione in Italia, i grillini e la valanga che travolgerà la vecchia politica

I ‘giornaloni’ e la Tv si affannano a gettare discredito sul Movimento 5 Stelle. La vecchia politica – PD in testa – pensa che, così facendo, gl’italiani non voteranno più i grillini. Non hanno capito nulla. Anzi, fanno finta di non capire che la gente, in Italia, non vuole più i vecchi politici. La maggioranza degl’italiani non vota i grillini per convinzione, ma perché vuole mandare a casa la vecchia politica, a cominciare dal Partito Democratico

Agricoltura/ I grillini contro l’assessore Cracolici e i ‘misteri’ del ‘biologico’ siciliano

Le deputate grilline dell’Ars, Valentina Palmeri e Angela Foti, vanno all’attacco dell’assessore Cracolici: “Non vorremmo rovinargli la festa sul PSR, peraltro risorse non sue, piuttosto gli ricordiamo che ci sono 8 mila aziende sul lastrico per un bando sul ‘biologico’ sospeso dal Consiglio di Giustizia Amministrativa”. Domanda: non sarebbe anche il caso di fare chiarezza sull’agricoltura biologica siciliana?

Le firme ‘false’ dei grillini a Palermo? Una storia strana che sembra fatta apposta per colpire chi ha colpito su rifiuti e abusivismo edilizio

Alla politica siciliana la fine della stagione ‘commissariale’ in materia di gestione dei rifiuti ha fatto perdere la gestione in caduta libera di centinaia e centinaia di milioni di Euro. Così sarebbe maturata un’operazione a largo raggio per eliminare chi ha prodotto questo ‘danno’ alla politica siciliana. Mettendo fuori gioco i grillini che hanno fatto bene il proprio lavoro, colpendo duro invece di vendere aria fritta (come succede spesso all’Ars). I ‘casi’ emblematici di Claudia Mannino, Loredana Lupo e Riccardo Nuti. Vediamo cosa ci potrebbe essere dietro questa storia. Facendo parlare i fatti

Appalti per le Olimpiadi/ Gli attacchi mediatici non piegano Virginia Raggi: confermato il no

Una brutta notizia per i ‘palazzinari’ romani e non soltanto romani: gli attacchi mediatici contro la Giunta Raggi non hanno piegato il sindaco di Roma, che ha confermato il No alle Olimpiadi. O meglio, il No alla grande abbuffata di appalti che era stata ‘apparecchiata’ dalle precedenti amministrazioni comunali. Le dichiarazioni di Diego Fusaro e dei parlamentari del Movimento 5 Stelle, Alessio Villarosa e Ignazio Corrao