Regione siciliana

Demanio marittimo siciliano, al via la valorizzazione. E gli altri beni demaniali?

La valorizzazione dei beni del Demanio marittimo della Sicilia avviata dal Governo regionale è un fatto positivo. E potrebbe essere l’occasione per una regia unica per tutte le aree demaniali. Considerato che ci sono altre aree demaniali che fanno capo diverse branche dell’amministrazione regionale. l questione dei beni che lo Stato non ha ancora trasferito alla Sicilia

Regione: non è che Musumeci, Armao & compagni cercano una scusa per contrarre un nuovo mutuo miliardario?

‘Improvvisamente’ è spuntato un nuovo ‘buco’ nei conti della Regione siciliana. In realtà, era già stato segnalato tutto la primavera scorsa dalla Corte dei Conti. Il nostro dubbio è che l’attuale sceneggiata sui conti possa essere prodromica a un nuovo mutuo. Vi raccontiamo chi ha indebitato la Regione. I grillini siciliani chiamano in causa l’attuale assessore all’Economia, Gaetano Armao

Anche Crozza attacca i forestali della Sicilia. Ma lo sa come stanno le cose?

Come ci è capitato spesso in questi anni, siamo costretti dagli eventi a raccontare come nascono, in Italia e non soltanto in Sicilia, gli operai della Forestale. Espressione di un Stato sociale che, già nei primi anni ’80 del secolo passato, era in massima parte imperniato a tutela dal Nord Italia. La malafede dei Governi nazionali di centrosinistra di questi anni che fanno finta di non conoscere la storia

Referendum del 4 dicembre: l’autogol di Renzi, della Boschi e del PD quando dicono che il voto deve essere sulla riforma e non sul Governo

Senza rendersene conto questi ‘geni’ dimenticano una cosa e ne ammettono un’altra. Dimenticano che le riforme costituzionali sono state volute – impropriamente – dal Governo Renzi (quest’ultimo ha anche detto che si sarebbe dimesso in caso di vittoria dei No). Logico, ora, che la gente pensi a lui. Ma la cosa ancora più grave è l’ammissione di inadeguatezza: Renzi, la Boschi e il PD ammettono che il loro Governo è pessimo: e infatti invitano gl’italiani a non guardare ai disastri che hanno combinato, ma alla ‘riforma’. Ma si rendono conto che stanno denunciando la propria incapacità di governare?

La Regione taglia soldi a Comuni, ex Province e sanità e poi sponsorizza una kermesse sull’acqua di Israele contro i palestinesi

La Regione siciliana non finisce mai di stupire. Mentre in queste ore crescono le proteste dei cittadini per gli incredibili tagli alla sanità, mentre i Comuni della nostra isola continuano a fallire, mentre le ex Province non hanno i soldi per pagare gli stipendi (gli stipendi!) ai propri dipendenti, il presidente Crocetta e l’assessore Vania Contraffatto non hanno trovato di meglio che andare a patrocinare una manifestazione sull’acqua, a Venezia (viaggio e soggiorno per tutti…), organizzata da Israele: un Paese che, come denunciano alcune organizzazioni internazionali, scippa l’acqua ai palestinesi!

Regione: i dirigenti generali non potranno più costituire le unità operative di base e uffici semplici

E’ un primo passo che mette ordine in un’Amministrazione regionale caotica. Ma il passaggio importante deve ancora avvenire: ovvero il divieto di nominare dirigenti esterni all’Amministrazione regionale. E’ evidente che il presidente Rosario Crocetta non se l’è sentita di sbarazzarsi assunti dal suo Governo. A cominciare dal segretario generale, dottoressa Patrizia Monterosso