Sicilia

Presidente Crocetta, ma con che faccia va in TV a dire di avere “risparmiato sulla Formazione”?

Il problema è che in RAI, per replicare alle banalità di certi politici, ci vorrebbero i giornalisti. Un cronista politico siciliano avrebbe smontato subito le parole sulla Formazione professionale – banali – che il presidente della Regione, Crocetta, ha pronunciato durante L’Arena di Giletti. Crocetta non si è reso conto che dicendo: “Ho risparmiato sulla Formazione” ha ammesso di…

Le scuole italiane tra locali cadenti, inquinamento e trasporti inadeguati. E la Sicilia è agli ultimi posti!

Il problema – che Governo nazionale e Amministrazioni locali ignorano – è affrontato dal KIWANIS International. Il Rapporto di Legambiente. I locali, tutt’altro che sicuri, che mettono a rischio l’incolumità di studenti e corpo docente. L’inquinamento da amianto ed elettromagnetico. E le mense che lasciano molto a desiderare

Scuola: in Campania ‘classi-pollaio’ con studenti disabili anche nelle aree a rischio sismico. E in Sicilia?

Per porre fine a questa vergogna frutto dei ‘risparmi’ imposti da una sempre più fallimentare Unione Europea sono dovuti intervenire i giudici del TAR di Napoli. La denuncia dell’ANIEF. Da qui una domanda: qual è la situazione in Sicilia? Siamo sicuri che nella nostra disastrata Isola non si verifichi la stessa cosa nel silenzio generale?

Renzi e Berlusconi proveranno, insieme, a fermare il Movimento 5 Stelle. E il Sud che farà?

La crisi del Governo Renzi è solo una sceneggiata. Dietro Renzi ci sono le banche di affari e i tedeschi che continueranno a sostenerlo. L’emergenza, per questi ‘banditi’, è fermare l’avanzata dei grillini. Renzi e Berlusconi sono condannati ad andare insieme. Ma l’ex Cavaliere, dopo la sconfitta di Renzi al referendum, tratterà da una posizione di forza. Quale ruolo possono giocare i movimenti indipendentisti di un Sud in rivolta, dalla Sicilia alla Sardegna? Al Mezzogiorno pensa anche Salvini con la sua ‘Lega dei popoli’

Mattarella respingerà le dimissioni di Renzi? Non è da escludere una sceneggiata

I tedeschi potrebbero imporre all’Italia di tenere Renzi a Palazzo Chigi. La scusa potrebbe essere quella che c’è da approvare la legge di stabilità 2017 e che, con una scadenza così ‘importante’, il Governo deve restare in sella. Ragazzi, i tedeschi hanno lanciato un’Opa sull’Italia e non sarà certo la volontà popolare a fermarli. Anche perché gli interessi in ballo sono tanti. E toccano anche la Sicilia, dagli aeroporti alle miniere di kainite e di zolfo…

Il Sud Italia sempre più indietro: anche l’ISTAT si è fermato ad Eboli!

Visto dal Mezzogiorno d’Italia, il report sbandierato in questi giorni dall’ISTAT sul giudizio positivo che le famiglie italiane avrebbero formulato su economia, occupazione e salute fa sorridere amaramente. La verità è che, tra crisi economica e mancanza di prevenzione e di cure sanitarie, i cittadini del Meridione d’Italia vivono, in media, quattro anni in meno degli abitanti del Nord! Ed è semplicemente incredibile che Renzi venga nel Sud – a cominciare dalla Sicilia – a magnificare il suo fallimentare Governo

Raccolta e trattamento dei Rifiuti Solidi Urbani: Palermo, Agrigento, Siracusa, Catania e Messina agli ultimi posti

I dati sono stati resi noti dal dossier ‘Ecosistema urbano’ di Legambiente. Immondizia per le strade e speculazioni di ogni genere. Ma per l’assessore regionale con delega alla gestione dei rifiuti, Vania Contraffatto, tutto va bene. Contenta lei… Il problema della discarica di Bellolampo che, tra qualche mese, sarà satura. E Per Palermo potrebbero essere guai seri

Formazione-Avviso 8/ Fuori tutti gli enti storici sotto il segno del gattopardismo?

Il bando ammonta a 136 milioni di Euro. Domani sul sito del dipartimento regionale della Formazione verrà pubblicata la graduatoria provvisoria. Che andrà in gazzetta Ufficiale la prossima settimana. Da indiscrezioni sembrerebbe che quasi tutti gli enti storici sarebbero rimasti fuori. Per fare posto a chi? Sembra che Catania farebbe la parte da leone. lavoreranno i disoccupati o ci sarà una nuova campagna di assunzioni in coincidenza con la campagna elettorale per le elezioni regionali del prossimo anno? Andrà tutto liscio o ci saranno ricorsi?

Economia italiana: dopo gli investimenti e l’occupazione in calo anche l’esportazione

Renzi e il ministro dell’Economia, Padoan, dovrebbero occuparsi d’altro, evitando di fare ulteriori danni. Finora tutte le loro promesse di in materia di ripresa economica si sono rivelate false. Adesso si riducono anche le esportazioni. Ed è anche logico: per andare dietro all’America di Obama, paghiamo a caro prezzo l’embargo vero la Russia che è un mercato privilegiato per i nostri prodotti. Siamo governati da gente inutile!

Ciampi, pace all’anima sua. Ma non dimentichiamo il ‘divorzio’ tra Banca d’Italia e Tesoro. E il 1992…

A noi Carlo Azeglio Ciampi non è mai piaciuto. Come raccontiamo in altra parte del nostro giornale, non ha certo favorito il sistema creditizio della Sicilia. Anzi. Ma ci sono altre scelte che non ci convincono. Come il ‘divorzio’ tra Banca d’Italia e Tesoro, del 1981 (decisione adottata con l’allora ministro del Tesoro, Beniamino Andreatta). O l’incredibile storia della ‘banda larga-banda stretta che nel 1992 creò le condizioni pe run feroce attacco alla Lira da parte degli speculatori (George Soros in testa)