UGL siciliana

“La gestione delle acque entro le 12 miglia va affidata ai pescatori artigianali”

L’ha detto Giuseppe Messina, responsabile dell’Ugl sicilia, intervenendo a un convegno sulla pesca che è andato in scena a Mazara del Vallo. L’occasione per riproporre l’istituzione del Tavolo permanente sulle politiche del mare che veda come protagonisti i rappresentanti dei 27 Stati che si affacciano sul Mediterraneo. Obiettivo: condividere le misure di conservazione e ripopolamento ittico e di accesso agli stock ittici

Gestione dei Rifiuti, la Sicilia sempre più nel caos

Si sono dimessi i due commissari straordinari dell’ATO PALERMO 1, subito sostituiti da un terzo commissario. L’UGL siciliana incalza il Governo. Ma ha poco da incalzare, perché come ha scritto questo giornale, la Regione siciliana, ancora oggi, non ha un Piano rifiuti, ma solo un Piano emergenziale (che non è un Piano rifiuti!) privo di Valutazione Ambientale Strategica (VAS)

All’Istituto regionale dei vini e degli oli della Sicilia 68 famiglie vivono di sola aria…

Giustamente, in un comunicato, l’UGL siciliana prende le difese dei 68 dipendenti dell’Istituto regionale per i vini e per gli oli della Sicilia che da quattro mesi non percepiscono lo stipendio. Detto questo, tutti ci dovremmo ricordare che mentre alla Regione siciliana mancano i soldi per andare avanti, il presidente della Regione, Rosario Crocetta, è impegnato a rinunciare ai contenziosi con lo Stato, regalando, di fatto, un sacco di soldi dei Siciliani al Governo Renzi!