Teresa Leto (Giovani di Forza Italia) sul bailamme del centrodestra: “Più silenzio e maggiore responsabilità”
Politica

Teresa Leto (Giovani di Forza Italia) sul bailamme del centrodestra: “Più silenzio e maggiore responsabilità”


Time Sicilia

Chi l’ha detto che la saggezza si acquisisce con l’età? I protagonisti del centrodestra siciliano, fino ad oggi, non stanno dimostrando di avere molta saggezza, se è vero che, come cinque anni fa, stanno arrivando divisi alle elezioni regionali del prossimo 5 novembre. Ed è incredibile che una dirigente azzurra di vent’anni, Teresa Leto, si dimostri più saggia di tanti dirigenti politici di grande esperienza…

Elezioni regionali siciliane: sulle polemiche esplose dentro Forza Italia – Nello Musumeci che è già in campagna elettorale appoggiato da mezza Forza Italia contro il parere di Berlusconi che, a propria volta, ha candidato l’avvocato Gaetano Armao, certificando la spaccatura del centrodestra in Sicilia – interviene anche Teresa Leto, coordinatrice di Forza Italia Giovani per la Città di Palermo.

“Constato con rammarico – dice Teresa Leto – quanto la vis polemica di taluni personaggi politici isolani sia superiore alla capacità di dialogo, senza fare i conti col fatto che le polemiche, in questo caso, uccidono il dialogo. L’interesse dei giovani di Forza Italia per il nome del futuro candidato Presidente non riguarda il possesso né del ‘pizzo’, né della ‘cattedra universitaria’, bensì la capacità di aggregare una coalizione – la più vasta possibile – che possa portare il centrodestra alla vittoria. Per questo entrare a gamba tesa nelle trattative in corso, con dichiarazioni che nulla hanno di costruttivo, ma che, al contrario, tendono a demolire il difficile lavoro di chi è preposto a svolgerlo, appare come un atto di irresponsabilità grave. Ancor più letale se certe fughe in avanti sono incarnate da uomini di Forza Italia”.

La battuta sul ‘pizzo’ fa riferimento a Musumeci, mentre la ‘cattedra universitaria’ indica Gaetano Armao.

“Il centrodestra – prosegue Teresa Leto – necessita di ritrovare se stesso attorno a temi condivisi di coesione sociale. Lo spauracchio della sconfitta non può essere l’alibi per scelte forzate. Bisogna lavorare per un’unità sostanziale su programmi concreti attorno a tematiche che diano certezze e serenità agli elettori, alla Sicilia, ai siciliani. Per questo rivolgiamo a tutti gli operatori politici di Forza Italia un appello al silenzio. Questa è l’ora della responsabilità”.

“Ribadiamo la nostra totale fiducia nei confronti del coordinatore regionale, Gianfranco  Miccichè – conclude Teresa Leto – che saprà fare propri gli interessi di Forza Italia prima e del centrodestra poi. Qualunque sarà la scelta del Partito, i giovani di Forza Italia la sosterranno con forza e determinazione”.

26 agosto 2017

Autore

TimeSicilia


Rispondi

Seguici su Twitter
Chi Siamo

Giornale online diretto
da Giulio Ambrosetti

vice direttore
Antonella Sferrazza

timesicilia@gmail.com

Powered by GianBo