Vincenzo Figuccia sul Governo nazionale: “Mattarella non ceda ai ricatti della Merkel”
In Evidenza, Politica, Primo Piano

Vincenzo Figuccia sul Governo nazionale: “Mattarella non ceda ai ricatti della Merkel”


Time Sicilia

Lo afferma il parlamentare regionale Vincenzo Figuccia, commentando lo stallo politico che si è determinato a Roma, con la Germania che vorrebbe impedire al nuovo Governo di nominare l’economista Paolo Savona al Ministero dell’Economia

“Gli italiani sono stanchi di un governo a trazione tedesca, bruciati da un eurocentrismo che non ha prodotto benessere, dalla speculazione bancaria e dalla sleale concorrenza delle multinazionali che continuano a fare solo i propri interessi. In questo scenario, il Presidente della Repubblica non deve rimanere oggetto di ricatti da chi anima e minaccia a colpi di spread il nostro Paese”.

Lo afferma in un comunicato il deputato regionale, Vincenzo Figuccia. 

“La nostra storia istituzionale – aggiunge il deputato dell’Assemblea regionale siciliana – non può essere condizionata da indicatori come spread e Fiscal Compact la cui ratio è quella di esercitare un’azione di terrorismo finanziario a scapito di un Paese che, negli ultimi decenni, è sempre stato lasciato a sé stesso sui temi dell’agricoltura, della pesca e dell’immigrazione dovendo per di più fare i conti con direttive comunitarie sempre più restrittive e spesso balorde”.

“Pertanto – aggiunge Figuccia – non si può pensare di volare a Bruxelles sempre e comunque con il cappello in mano per subire la Troika, l’austerità e i trattati liberisti. È una storia che deve finire. Il nostro Paese, lo ribadisco, ha una grande storia da difendere e potrà farlo solo nella misura in cui si attesterà su posizioni critiche e consapevoli, cercando di ribadire quelle priorità che, nel tempo, sono state date troppo per scontate e, per questo, fagocitate dall’occulta tecnocrazia europea che, se oggi trema al pensiero di doverci rendicontare ogni tipo di operazione economica, dovrà iniziare ad abituarsi. Anche la signora Merkel se ne faccia una ragione”.

26 maggio 2018

Autore

TimeSicilia


Rispondi

Seguici su Twitter
Chi Siamo

Giornale online diretto
da Giulio Ambrosetti

vice direttore
Antonella Sferrazza

timesicilia@gmail.com

Powered by GianBo