A Monsignor Lorefice, Arcivescovo di Palermo: non sono troppe tutte ‘ste passerelle con i potenti della politica?

Tra due giorni, per l’ennesima volta, l’Arcivescovo di Palermo, Corrado Lorefice, si cimenterà in una passerella insieme con i potenti della politica siciliana. Un progetto serio fatto dalle scuole – si parla del rapporto tra i giovani e la Riserva di Capo Gallo – verrà ‘cannibalizzato’ dalla vecchia politica che ormai sente odore di elezioni. Ci saranno, tra gli altri, Rosario Crocetta, Antonello Cracolici e Leoluca Orlando. Mai lei, Monsignor Lorefice, che cosa c’entra con questi personaggi?

Tra due giorni, per l’ennesima volta, l’Arcivescovo di Palermo, Corrado Lorefice, si cimenterà in una passerella insieme con i potenti della politica siciliana. Un progetto serio fatto dalle scuole – si parla del rapporto tra i giovani e la Riserva di Capo Gallo – verrà ‘cannibalizzato’ dalla vecchia politica che ormai sente odore di elezioni. Ci saranno, tra gli altri, Rosario Crocetta, Antonello Cracolici e Leoluca Orlando. Mai lei, Monsignor Lorefice, che cosa c’entra con questi personaggi? 

Ci chiediamo e chiediamo: essere pastore delle anime significa accompagnarsi ripetutamente ai potenti della politica che hanno devastato la Sicilia? Il riferimento è a Monsignor Corrado Lorefice, Arcivescovo di Palermo, che Lunedì prossimo, per l’ennesima volta, andrà a fare passerella con i potenti della Regione siciliana e del Comune del capoluogo dell’Isola.

Dice Padre Amorth: “Gli altri vedono il volto di Dio che noi gli facciamo vedere”. In particolare, Padre Amorth fa riferimento proprio ai sacerdoti. La notizia è che, dopodomani, l’Arcivescovo Lorefice, ancora una volta, mostrerà il suo volto insieme con le ridenti facce del presidente della Regione siciliana, Rosario Crocetta, degli assessori regionali Antonello Cracolici e Maurizio Croce, del sindaco di Palermo, Leoluca Orlando.

L’Arcivescovo Lorefice è al corrente dei danni che il Governo regionale di Rosario Crocetta ha provocato a 5 milioni di Siciliani? E’ al corrente dei ‘Patti scellerati’ che  Crocetta ha firmato negli ultimi due anni con il Governo Renzi, facendo perdere alla Regione siciliana miliardi di Euro? Le sembra il caso, egregio Arcivescovo, di andare a una manifestazione nella quale, la sua presenza, che le piaccia o no, accrediterà Crocetta e due assessori del suo dannosissimo Governo?

READ  Salvatore 'Totò' Petrotto e la sua guerra contro la triade Montante-Crocetta-Lumia

Vogliamo parlare, poi, del sindaco di Palermo, Leoluca Orlando? Gli ha chiesto cos’ha fatto e cosa sta facendo la sua Amministrazione per le tante famiglie senza tetto della città? Gli ha chiesto cos’ha fatto e costa sta facendo per eliminare gli sprechi delle società controllate dal Comune di Palermo?

E’ al corrente che, mentre in città aumenta la povertà, l’Amministrazione Orlando sta provando, per la seconda volta, a ‘spremere’ i cittadini con una ZTL ‘pirandelliana’, con la quale, lungi dal limitare l’inquinamento, riproporrà lo schema paghi-entri-inquini?

Insomma, egregio Arcivescovo, le è chiaro o no che questi governanti somigliano tanto a quelle figure evangeliche (farisaiche?) che caricavano di pesi insopportabili gli altri (decime, precetti, regole della scrittura e via continuando), pesi che loro non volevano toccare nemmeno con un dito?

Per carità, egregio Arcivescovo, la manifestazione di Lunedì è interessante. Si parlerà del rapporto tra scuola e la Riserva naturale di Capo Gallo. Ci saranno i ragazzi di 14 scuole e del carcere minorile del Malaspina.

Ma a Sferracavallo, presso la Baia del Corallo, ci saranno i politici che non stanno brillando e che, il prossimo anno, saranno impegnati in campagna elettorale.

Ciò posto, Arcivescovo Lorefice: lei cos’ha a che spartire con questi personaggi?

Diceva il giudice Rosario Livatino:

“Quando noi saremo morti saremo ricordati non per quanto siamo stati credenti, ma per quanto siamo stati credibili”.

Anche da vivi vale la stessa regola.

 

 

Rispondi

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com